Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Ultimo aggiornamento: 02 gennaio 2019
Farmaci - Otomidone

Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

LABORATORIO FARMACEUTICO S.I.T. S.r.l. . Specialità Igienico Terapeutiche

MARCHIO

Otomidone

CONFEZIONE

25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

PRINCIPIO ATTIVO
fenazone + procaina

FORMA FARMACEUTICA
gocce

GRUPPO TERAPEUTICO
Analgesici FANS + anestetici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Antidolorifico nelle infiammazioni semplici del canale uditivo.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1

Miastenia grave, idiosincrasia alla procaina o al fenazone, perforazione del timpano di origine infettiva o traumatica.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

I prodotti per applicazione topica possono dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione: in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico.

Non protrarre la somministrazione del farmaco oltre i dieci giorni: in ogni caso dopo breve periodo di trattamento (uno - due giorni) senza risultati apprezzabili, è necessario che il paziente consulti il medico.

In presenza di lesioni locali va tenuta presente la possibilità di effetti sistemici da aumentato assorbimento di procaina e fenazone. Quale misura precauzionale, prima di somministrare il prodotto assicurarsi della integrità della membrana del timpano.

Il contenitore di questo medicinale è costituito di gomma latex. Può causare gravi reazioni allergiche.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Non sono note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Previa accurata pulizia, con cotone asciutto, del condotto uditivo instillare 3-4 gocce di OTOMIDONE nel condotto uditivo avendo cura che il padiglione auricolare del paziente sia in posizione orizzontale. Restare in tale posizione almeno 5 minuti. Ripetere l'instillazione del medicamento ogni ora fino a cessazione del dolore. In seguito per uno - due giorni medicare ogni 2-3 ore.

Dopo l'instillazione chiudere il condotto uditivo con un batuffolo di cotone o meglio ancora con una striscetta di garza orlata.

L'OTOMIDONE può essere usato anche tiepido facendo scaldare, prima dell'uso, il flaconcino a bagnomaria. Non superare le dosi consigliate; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sovra indicati.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

Non sono noti sintomi di iperdosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Otomidone 25 mg/ml +28,8 mg/ml gocce auricolari flacone 10 ml

L'uso di fenazone, sia pure per via sistemica, è stato associato ad un elevato rischio di agranulocitosi; questo farmaco, così come la procaina, può dare reazioni allergiche in soggetti sensibilizzati e, in seguito ad assorbimento, anche manifestazioni anafilattiche. In caso di perforazione del timpano il prodotto, a contatto con la struttura dell'orecchio medio può determinare effetti collaterali a tale livello.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili


CONSERVAZIONE



Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
Che lavoro farò da grande?
20 gennaio 2019
Libri e pubblicazioni
Che lavoro farò da grande?
Diventare genitori insieme ai figli
26 dicembre 2018
Libri e pubblicazioni
Diventare genitori insieme ai figli
L'esperto risponde