Prontobario Colon

05 aprile 2020

Prontobario Colon




Prontobario Colon è un farmaco a base di bario solfato, appartenente al gruppo terapeutico Mezzi di contrasto. E' commercializzato in Italia da Bracco Imaging Italia S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Prontobario Colon (bario solfato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Prontobario Colon (bario solfato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Prontobario Colon (bario solfato) e perchè si usa


Medicinale solo per uso diagnostico.

Mezzo di contrasto per la visualizzazione radiologica del tratto gastrointestinale colico.

La somministrazione per via rettale del bario solfato (enema) aiuta ad individuare e valutare anomalie del colon e/o dell'intestino tenue distale, con la concomitante somministrazione di rilassanti la muscolatura intestinale.

È indicato per l'esame a semplice e a doppio contrasto.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Prontobario Colon (bario solfato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Non devono essere somministrate sospensioni di bario solfato a pazienti con:

  • una fistola nota o sospetta, perforazione o ostruzione in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale,
  • emorragia gastrointestinale,
  • ischemia gastrointestinale,
  • megacolon o megacolon tossico,
  • enterocolite necrotizzante,
  • grave costipazione,
  • ileo
Il bario solfato non deve essere somministrato immediatamente dopo la chirurgia gastrointestinale, incluse polipectomia con lacci o biopsia del colon eseguita con pinza ‘a caldo'. Se si prevede una dispersione post-procedurale il prodotto non deve essere usato.              

Non usare durante e fino a sei settimane dopo la radioterapia al retto o alla prostata.

Non utilizzare in caso di nuove lesioni o ustioni chimiche del tratto gastrointestinale. 

 



Prontobario Colon (bario solfato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Mentre questo prodotto non è di per se stesso controindicato in gravidanza, è noto che le procedure radiografiche possono apportare danno al feto in fase di organogenesi.

Qualsiasi procedura dovrebbe essere eseguita dopo attenta valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Non sono stati condotti studi sul potenziale mutagenico e teratogenico. Tuttavia, non si ritiene che il Bario solfato possa causare effetti durante la gravidanza, dal momento che l'esposizione sistemica a bario solfato è trascurabile.

ProntobarioColon può essere impiegato durante l'allattamento, dal momento che l'assorbimento sistemico di bario solfato, dopo somministrazione rettale, a mucosa integra, è trascurabile.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Come diventare donatore di organi e tessuti
04 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Come diventare donatore di organi e tessuti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube