Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands

18 gennaio 2021

Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands (tallio (201Tl) cloruro)


Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands è un farmaco a base di tallio (201Tl) cloruro, appartenente al gruppo terapeutico Radiofarmaceutici diagnostici. E' commercializzato in Italia da Mallinckrodt Radiopharmaceuticals Italia S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands e perchè si usa


Questo medicinale è solo per uso diagnostico.
  • Scintigrafia del miocardio nella valutazione della perfusione coronarica e della vitalità cellulare: cardiopatia ischemica, cardiomiopatie, miocardite, contusioni miocardiche e lesioni cardiache secondarie.
  • Scintigrafia dei muscoli: perfusione muscolare nei disturbi vascolari periferici.
  • Scintigrafia delle paratiroidi.
  • Visualizzazione di tumori avidi di tallio in vari organi, soprattutto tumori cerebrali, tumori della tiroide e metastasi, quando altre alternative non sono disponibili.

Indicazioni: come usare Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti e anziani

L'attività raccomandata negli adulti, inclusi gli anziani, è 0,74-1,11 MBq/kg. L'attività può essere aumentata del 50% in caso di diagnostica per immagini SPECT, fino a un'attività massima di 110 MBq.

In alcuni casi, invece dello studio sulla redistribuzione (o successivamente a questo) si può iniettare una seconda dose di tallio (201Tl) cloruro da 37 MBq allo scopo di valutare la vitalità cardiaca.

Compromissione renale/compromissione epatica

È necessario valutare attentamente l'attività da somministrare, poichè in questi pazienti esiste un rischio di aumento di esposizione alle radiazioni (vedere paragrafo 4.4).

Modo di somministrazione

Per uso multidose.

Per uso endovenoso.

Per le istruzioni sulla preparazione del medicinale prima della somministrazione, vedere paragrafo 12.

Per la preparazione del paziente, vedere paragrafo 4.4.

Acquisizione delle immagini

Scintigrafia del miocardio:

Si raccomanda il digiuno per 4 ore prima dell'esame.

La somministrazione di Tallio (201Tl) cloruro Curium Netherlands soluzione iniettabile per la valutazione diagnostico-prognostica di cardiopatia ischemica viene comunemente eseguita sotto stress (ergometrico o farmacologico).

La prima acquisizione delle immagini deve avvenire già pochi minuti dopo l'iniezione.

La redistribuzione del tallio deve essere studiata con una nuova serie di acquisizioni delle immagini ottenuta da 3 a 24 ore dopo l'iniezione.

Negli studi di vitalità miocardica la somministrazione di Tallio (201Tl) cloruro Curium Netherlands soluzione iniettabile avviene a riposo con acquisizione delle immagini pochi minuti dopo l'iniezione e la redistribuzione deve essere studiata con una nuova serie di acquisizioni delle immagini ottenuta da 3 a 24 ore dopo l'iniezione.

Indicazioni non miocardiche:

Le acquisizioni delle immagini possono essere avviate durante/o pochi minuti dopo l'iniezione ("immagini del flusso") e/o successivamente ("immagini della captazione cellulare").

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
  • Gravidanza sospetta o accertata o nel caso in cui la gravidanza non possa essere esclusa (vedere paragrafo 4.6).
  • Allattamento.
  • Bambini e adolescenti di età inferiore a 18 anni. Nei bambini piccoli devono essere usati agenti di perfusione miocardica marcati con 99mTc per il loro minore carico di radiazioni (vedere paragrafo 4.4).
  • Specifiche controindicazioni correlate a procedure interventistiche concomitanti.

Tallio (201 Tl) Cloruro Curium Netherlands può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Donne potenzialmente fertili

Quando è necessario somministrare medicinali radioattivi a donne potenzialmente fertili, si devono assumere sempre informazioni su una possibile gravidanza. Ove non sia provato il contrario, qualsiasi donna che abbia saltato un ciclo mestruale deve essere considerata in gravidanza. In caso di dubbio riguardo ad una possibile gravidanza (se la donna ha saltato un ciclo mestruale, se il ciclo mestruale è molto irregolare, ecc.), devono essere proposte alla paziente tecniche alternative (se esistenti), che non utilizzino radiazioni ionizzanti.

Gravidanza

L'uso di tallio (201Tl) cloruro Curium Netherlands è controindicato nelle donne in gravidanzaa causa dell'elevato carico di radiazioni sull'utero (vedere paragrafo 4.3).

Gli studi di medicina nucleare su donne in gravidanza riferiscono anche un'esposizione alle radiazioni per il feto. Dosi di radiazioni superiori a 0,5 mGy sono considerate potenzialmente teratogene. La somministrazione di 110 MBq corrisponde a una dose assorbita nell'utero di 5,5 mGy.

Allattamento

Tallio (201Tl) cloruro Curium Netherlands soluzione iniettabile è controindicato durante l'allattamento (vedere paragrafo 4.3).

La radioattività può essere escreta nel latte materno. Per questo motivo prima di somministrare radiofarmaci ad una madre che sta allattando con latte materno si deve prendere in considerazione la possibilità di posticipare l'esame al termine dell'allattamento e verificare che sia stata fatta la scelta farmacologica più idonea, tenendo conto dell'attività escreta nel latte materno.

Se la somministrazione del radiofarmaco è ritenuta necessaria, l'allattamento deve essere interrotto.

Per ragioni di radioprotezione, si raccomanda di evitare la vicinanza stretta con il lattante per almeno 3 giorni.

Fertilità

Non sono stati effettuati studi sulla fertilità.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa