ATROFIA CEREBELLARE CORTICALE TARDIVA

13 dicembre 2018
Lettera A

ATROFIA CEREBELLARE CORTICALE TARDIVA



Definizione di ATROFIA CEREBELLARE CORTICALE TARDIVA


Atrofia cerebellare corticale che colpisce prevalentemente la parte superiore del verme e si estende anche agli emisferi. Si manifesta in età avanzata, spesso anche dopo i 70 anni, con atassia e disartria; si differenzia dalla atassia olivo-ponto-cerebellare (v.) per la maggiore gravità dell'asinergia sui tremori, dei disturbi dell'equilibrio su quelli della coordinazione dei movimenti, dei disturbi a carico degli arti inferiori rispetto agli arti superiori; mancano infine i disturbi mentali e l'incontinenza urinaria. L'evoluzione è lentamente progressiva. Sin.: atrofia cerebellare corticale tardiva di P. Marie-Foix-Alajouanine, atrofia cerebellare lamellare.


Vedi anche:


Ultimi articoli
L'esperto risponde