Ascesso perianale

19 luglio 2013

Ascesso perianale




13 luglio 2013

Ascesso perianale

Salve, sono una ragazza di 30 anni e premetto che soffro di ragadi anali più o meno da 10 anni. Circa 10 giorni fa ho iniziato ad avere febbre, dolore allo stomaco, dolori generali, mancanza di appetito e un dolore fastidioso sulla natica destra finchè lunedì scorso mi hanno diagnosticato un ascesso perianale. il giorno dopo il chirurgo mi ha inciso per drenare l'ascesso e ora sto facendo le medicazioni con lo zaffo. Vorrei sapere gentilmente se è normale a 6 giorni dall'incisione continuare ad avere perdite di materiale giallognolo misto a sangue, cosa posso fare per evitare la formazione di una fistola e se ci potrebbero essere relazioni tra la mia storia clinica di ragadi e l'ascesso perianale. Ringraziandola per la disponibilità, porgo cordiali saluti

Risposta del 19 luglio 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sì, ci può essere correlazione tra ragade e ascesso perinatale. Non so se le è stata mai consigliata una colonscopia, per escludere che i suoi, disturbi, siano correlati a una infiammazione della mucosa del colon

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa