Disturbo d’ansia

19 gennaio 2021

Disturbo d’ansia


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


14 gennaio 2021

Disturbo d’ansia

Buona sera. 29 anni, donna, buono stato fisico. A fine ottobre abbiamo avuto in casa un caso COVID a lungo termine. Mi sono presa cura per un mese della persona e della casa, ammetto che avevo paura di contaggiarmi. Quando finalmente abbiamo avuto i tamponi negativi e il resto della mia famiglia è potuta rientrare ho avuto un crollo emotivo. A parte la paura del contagio ho iniziato a soffrire di ansia forte, ho avuto anche un attacco di panico. Mi sono rivolta al mio medico di base che mi ha prescritto del vectiseren e il tavor oro da prendere all’occorrenza. Per un mese sono andata avanti solo con gli integratori e calmanti naturali quali camomilla alla sera. In quest’ultima settimana però l’ansia è esplosa con forti pressioni al petto, fitte alla testa, tensione al collo e una sensazione di malessere generale. La mattina mi sveglio già ansiosa con la paura di affrontare la giornata davanti. Quindi oggi su rimprovero medico ho preso la prima pastiglia di tavor oro. Ed effettivamente dopo due ore dall’assunzione la tensione al petto è diminuita e i dolori muscolari scomparsi. Solo che sto notando effetti collaterali forte sonnolenza, debolezza muscolare, testa confusa, che sono comunque riportati nel bugiardino. Sono passate 6 ore dall’assunzione e ho paura che questi effetti possano continuare o peggiorare? In quanto tempo viene espulso 1mg di tavor oro dal corpo ?Aggiungo che oltre l’ansia faccio costanti pensieri negativi sulla salute mia e delle persone che amo. In particolare da quando è avvenuta la guarigione al Covid. Tutto ciò mi blocca, mi impedisce di vivere, di studiare e fa star male anche chi mi sta attorno. Ho bisogno di un aiuto ma non vorrei continuare la terapia farmacologica sia per le dipendenza sia per gli effetti collaterali che mi terrorizzano. Pensate che soluzioni omeopatiche /erboristiche potrebbero sortire effetto? Grazie per la lettura e sarò lieta di leggere dei consigli.

Risposta del 19 gennaio 2021

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Mi sembra che la sua situazione richieda una terapia farmacologica " vera ". Non abbia paure inutili su eventuali effetti collaterali, che lei non può conoscere. Si fidi del suo medico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Farmaci e cure

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa