Naso chiuso

25 marzo 2005

Naso chiuso




08 marzo 2005

Naso chiuso

Sono diversi anni che vivo con questo problema. Quando vado a dormire il naso mi si chiude alternativamente da una narice all'altra e non riesco a respirare a sufficenza causandomi un sonno pessimo. Durante il giorno respiro abbastanza bene anche se in alcuni momenti si ripete l'evento. Ho fatto gli esami di allergie e non ci sono allergie. Due anni fa ho fatto un operazione per risolvere questo problema, l'operazione consisteva nel correggere il setto nasale leggermente deviato e nel ridurre i turbinati dato che negli accertamenti risultava ipertrofia dei turbinati. Subito dopo l'operazione non ci sono stati risultati positivi. Ora sono andato da altri specialisti, uno mi ha detto che è assolutamente necessario ridurre ancora i turbinati ( metodo applicato radiofrequenza ), un altro mi ha detto che per prima cosa devo fare ginnastica di respirazione per reimparare a respirare e che un operazione ai turbinati può portare altre complicazioni, mi ha anche detto che il naso può puzzare. Faccio un ulteriore precisione dagli accertamenti radiologici fatti di recente risulta : seni paranasali di normale ampiezza e trasparenza, ipertrofia dei turbinati. Mi potete fare un po di chiarezza ?

Risposta del 12 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. RICCARDO LUCCHESI


Gentile Lettore,

la sua attuale sintomatologia dipende verosimilmente da un'ipertrofia dei turbinati (come dimostrato dal recente esame radiologico) che evidentemente non e' stata trattata efficacemente durante il primo intervento.
Ritengo che sia perfettamente ipotizzabile un secondo (e definitivo) intervento di turbino-plastica; non vedo necessita' di alcuna "ginnastica respiratoria" ne' alcun significato nel rischio ipotetico che il suo naso possa mai "puzzare". . .

Dott. riccardo lucchesi
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Risposta del 12 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO CAPRETTI


Gentile paziente,
Le consiglio di effettuare una visita presso un OTR, da quello che scrive credo che Lei soffra di una rinopatia atrofica, Le consiglerei prima di effettuare un secondo intervento di eseguire una valutazione funzionale della respirazione nasale : l'esame si chiama rinomanometria.
Cordiali saluti
A. M. Capretti

Dott. Alberto Capretti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Risposta del 25 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa FRANCESCA UGHI


Si può sidurre l'ipertrofia dei turbinati, MA OCCORRE con una visita specifica, visto che ha sentito troppe persone, capire perchè c'è l'ipertrofia. Rivedere tutto ciò che ha fatto e rifare alcune analisi

Dott. Ssa Francesca Ughi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva



Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
L’autostima non è solo questione di rughe
Chirurgia estetica
25 maggio 2020
Notizie e aggiornamenti
L’autostima non è solo questione di rughe
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”