Quanto dura la prescrizione di un farmaco?

09 agosto 2020

Quanto dura la prescrizione di un farmaco?


Quando scade l'impegnativa del medico, ovvero la ricetta prescritta dal proprio medico?

La ricetta medica ripetibile


Alcuni farmaci, anche in condizioni di utilizzo normale, possono causare pericolo se usati senza il controllo del medico. Per l'utilizzo di questi farmaci è necessaria la ricetta medica ripetibile. La validità temporale della ricetta ripetibile di norma è di sei mesi e se viene prescritta una sola confezione di farmaco il paziente può riutilizzare tale prescrizione per dieci volte. Per alcuni farmaci la validità della ricetta è ridotta ad un solo mese e può essere riutilizzata solo tre volte. Se il medico prescrive più di una confezione la ricetta può essere usata per acquistare il numero di confezioni prescritte nell'arco della validità temporale e diventa NON ripetibile.

La ricetta medica non ripetibile


I medicinali che possono essere prescritti con ricetta medica NON ripetibile sono quelli che possono determinare, con l'uso continuato, stati tossici o possono comportare rischi elevati per la salute. La validità temporale della ricetta NON ripetibile è limitata a trenta giorni e deve essere ritirata dal farmacista che ha l'obbligo di conservarla per un periodo di sei mesi.

La ricetta medica limitativa

I medicinali che devono essere prescritti con ricetta medica limitativa sono quelli la cui prescrizione o utilizzazione è limitata ad alcuni medici o ad alcuni ambienti. Appartengono a questa categoria i medicinali utilizzabili esclusivamente in ambiente ospedaliero, quelli vendibili solo su prescrizione di specialisti o di centri ospedalieri e quelli utilizzabili solo dallo specialista in ambulatorio.




FAQ sui farmaci:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube