Cisticron

24 marzo 2023

Cisticron


Tags:


Cos'è Cisticron


Cisticron è un integratore appartenente alla categoria "Integratori per il benessere dell'apparato uro-genitale". E' commercializzato in Italia dall'azienda Laboratori Aliveda Srl

Confezioni e formulazioni di Cisticron disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Cisticron disponibili in commercio per accedere alla singola scheda e visualizzare il prezzo:

Indicazioni: come usare Cisticron, posologia, dosi e modo d'uso


Si consiglia l'assunzione da 2 a 4 capsule al giorno, preferibilmente ai pasti.

Descrizione e caratteristiche di Cisticron


Integratore alimentare a base di estratti secchi che favoriscono le naturali difese dell’organismo (Tabebuia, Emblica e Ashwagandha) e che presentano azione antiossidante (Emblica e Curcuma). Tabebuia aiuta le funzioni depurative dell’organismo.

Ingredienti


Curcuma (Curcuma longa L.) rizoma ES tit. 95% in curcuminoidi, Tabebuia (Handroanthus impetiginosus (Mart. ex DC) Mattos) corteccia ES, Idrossipropilmetilcellulosa, Berberis (Berberis aristata DC.) radice ES tit. 97% in berberina, Emblica (Phyllanthus emblica L.) frutto ES tit. 30% in tannini, Ashwagandha (Withania somnifera (L.) Dunal) radice ES tit. 2,5% in withanolidi, Escolzia (Eschscholzia californica Cham.) parte aerea ES tit. 0,2% in protopina, Manuka (Leptospermum scoparium J.R.Forst. & G.Forst.) olio essenziale. Agenti antiagglomeranti: Biossido di silicio, Sali di magnesio degli acidi grassi. Coloranti: Biossido di titanio, Ossido di ferro giallo, Ossido di ferro rosso, Azorubina.

Avvertenze e conservazione


Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Non utilizzare in gravidanza e durante l'allattamento. In caso di alterazioni della funzione epatica, biliare o di calcolosi delle vie biliari, l'uso del prodotto è sconsigliato. Se si stanno assumendo farmaci, è opportuno sentire il parere del medico. Il termine minimo di conservazione si riferisce al prodotto in confezionamento integro. Conservare al riparo da fonti di calore e di luce. Da consumarsi preferibilmente entro 3 anni dalla data di produzione.


Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Pronto soccorso: accessi inutili soprattutto tra i giovani adulti
Farmaci e cure
16 marzo 2023
Notizie e aggiornamenti
Pronto soccorso: accessi inutili soprattutto tra i giovani adulti
Carenza di farmaci, vaccinazioni e sanità digitale: intervista a Gemmato
Farmaci e cure
23 febbraio 2023
Notizie e aggiornamenti
Carenza di farmaci, vaccinazioni e sanità digitale: intervista a Gemmato
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa