Diaccatil

13 giugno 2021

Diaccatil


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Diaccatil


Diaccatil è un integratore appartenente alla categoria "Integratori di minerali". E' commercializzato in Italia dall'azienda PhytoItalia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Diaccatil disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Diaccatil disponibili in commercio per accedere alla singola scheda e visualizzare il prezzo:

A cosa serve Diaccatil e perchè si usa


Integratore alimentare contenente Zinco che contribuisce al mantenimento di normali livelli di testosterone nel sangue. Contribuisce anche alla normale sintesi delle proteine, come la creatina che è alla base della struttura dei capelli, mantenendo una crescita regolare e rendendoli morbidi e lucenti.

Indicazioni: come usare Diaccatil, posologia, dosi e modo d'uso


Una capsula alla sera prima del pasto. Non eccedere le dosi indicate. Conservare in luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di calore. Il termine di conservazione si riferisce al prodotto correttamente conservato in confezione integra.

Ingredienti


Pygeum - Prunus africana (Hook. f.) Kalkman (corteccia) polvere, Zinco gluconato, Teupol 10P® (Ajuga reptans L.– estratto), Genisteina, Capsula gelatina naturale.

Avvertenze e conservazione


Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita attivo. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non somministrare a bambini o adolescenti. Non assumere in caso di ipersensibilità o allergia verso uno o più componenti. Per l'uso del prodotto chiedere consiglio al Medico.


Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
Farmaci e cure
06 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
I Big Data a favore della salute
Farmaci e cure
24 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
I Big Data a favore della salute