Neuroup

13 giugno 2021

Neuroup


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Neuroup


Neuroup è un integratore appartenente alla categoria "Integratori per il tono dell'umore". E' commercializzato in Italia dall'azienda Comple.med S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Neuroup disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Neuroup disponibili in commercio per accedere alla singola scheda e visualizzare il prezzo:

A cosa serve Neuroup e perchè si usa


L'estratto vegetale di melissa può contribuire al rilassamento e al benessere mentale così come l'estratto di zafferano può contribuire al mantenimento del fisiologico tono dell'umore e al contrasto dei disturbi del ciclo mestruale.

Indicazioni: come usare Neuroup, posologia, dosi e modo d'uso


Si raccomanda l'assunzione di 2 compresse al giorno lontano dai pasti.

Descrizione e caratteristiche di Neuroup


Integratore alimentare con estratti vegetali di melissa e zafferano. Melissa (Melissa Officinalis) foglie: deve principalmente la sua azione miorilassante, sedativa, ansiolitica e moderamente ipnoinducente alla frazione in olio volatile. Vari componenti (specialmente il citrale ed il citronellale) possono esercitare infatti una sedazione moderata e non specifica in modelli animali (foster 1993) Viene quindi impiegata come rilassante in caso di ansia, depressione del tono dell'umore, irrequitezza, irritabilità e per alleviare i sintomi del nervosismo e del panico. Efficace nel calmare le tachicardie, anche quando le palpitazioni sono associate al meteorismo (Weiss). Per la sua attività ansiolitica e miorilassante può contribuire al riposo notturno. Lo zafferano può essere utile per molti disturbi legati allo stile di vita moderno come: ansia, stress, depressione. Tutte le sue proprietà si concentrano negli stimmi color rosso. Questi filamenti contengono oltre 100 sostanze, di cui 4 particolarmente attive e conferiscono allo zafferano le sue specifiche qualità organolettiche: crocetina, crocina, picrocrocina e safranale. Queste quattro molecole derivano tutte da un'unica fonte, il carotenoide zeaxantina (uno dei più potenti antiossidanti) ì. L'elevato contenuto in carotenoidi conferisce allo zafferano virtù di antiossidanti per antonomasia, i carotenoidi si legano ai radicali liberi e li neutralizzano innalzando così le difese immunitarie. Gli autori ritengono che il meccanismo d'azione dello zafferano, sulla base delle attività riscontrate negli studi clinici e in quelli sperimentali, debba l'effetto antidepressivo a un'azione inibitoria sul re-uptake di dopamina e noradrenalina da parte della crocina e sul re-uptake della serotonina da parte safranale. Persone che soffrivano di stati depressivi lievi o moderati hanno visto migliorare i propri sintomi in poco tempo e con dosaggi di zafferano piuttosto bassi (nell'ordine di milligrammi).

Ingredienti


Agente di carica: Cellulosa microcristallina. Mellissa officinalis L. foglie e.s. (12% derivati idrossicinamici totali espressi come acido rosmarinico), amido di Mais pregelatinizzato, Zafferano (Crocus sativus L.) stimmi e.s. (2% safranale). Antiagglomeranti: Carbossimetilcellulosa sodica, Beenato di glicerolo, Silice colloidale micronizzata. Agente di resistenza: Tricalcio fosfato.

Senza glutine.

Avvertenze e conservazione


Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Conservare in luogo fresco e asciutto.


Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
Farmaci e cure
06 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
I Big Data a favore della salute
Farmaci e cure
24 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
I Big Data a favore della salute