Nutriva Candidal

15 giugno 2021

Nutriva Candidal


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Nutriva Candidal


Nutriva Candidal è un integratore appartenente alla categoria "Integratori rinforzanti del sistema immunitario". E' commercializzato in Italia dall'azienda Cabassi & Giuriati S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Nutriva Candidal disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Nutriva Candidal disponibili in commercio per accedere alla singola scheda e visualizzare il prezzo:

A cosa serve Nutriva Candidal e perchè si usa


Coadiuvante nel trattamento di infezioni da Candida e nelle recidive.

Indicazioni: come usare Nutriva Candidal, posologia, dosi e modo d'uso


Assumere 1-2 compresse al giorno con acqua, preferibilmente al pasto a distanza di 8 ore circa. In fase acuta assumere 3 compresse per i primi 4 giorni e poi 2 compresse per 7-8 giorni.

Descrizione e caratteristiche di Nutriva Candidal


Coadiuvante nel trattamento di infezioni da Candida e nelle recidive. Il prodotto è privo di zuccheri, sale, amido, coloranti ed aromi artificiali, OGM. Adatto a VEGETARIANI.

Ingredienti


Pompelmo (Citrus grandis Osbeck) semi estratto secco tit. 10% in bioflavonoidi, Beta 1,3 - glucano, Lattoferrina, Biotina, Agente di carica: Cellulosa microcristallina. Antiagglomeranti: Magnesio stearato, Silice colloidale.

Senza glutine, lattosio e soia.

Avvertenze e conservazione


Controindicato in soggetti con ipersensibilità accertata verso uno o qualsiasi dei componenti. Una particolare attenzione va fatta in gravidanza e allattamento e/o nei soggetti che assumono farmaci poichè i semi di pompelmo possono variarne la biodisponibilità.


Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
Farmaci e cure
06 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
I Big Data a favore della salute
Farmaci e cure
24 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
I Big Data a favore della salute