Omegadin Plus Retard

20 giugno 2021

Omegadin Plus Retard


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Omegadin Plus Retard


Omegadin Plus Retard è un integratore appartenente alla categoria "Integratori antiossidanti". E' commercializzato in Italia dall'azienda GD Tecnologie Interdisciplinari Farmaceutiche S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Omegadin Plus Retard disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Omegadin Plus Retard disponibili in commercio per accedere alla singola scheda e visualizzare il prezzo:

A cosa serve Omegadin Plus Retard e perchè si usa


Per integrare le diete mirate al controllo del processo di invecchiamento e per quei soggetti che presentano sintomi legati a: problemi cutanei come l'allergia, eczema, acne, pelle secca, psoriasi, dermatite atopica, dermatite seborroica , invecchiamento cutaneo e invecchiamento sistemico, dislipidemie, aterosclerosi, perdita della memoria, insufficienza cerebro-vascolare, demenza senile.

Indicazioni: come usare Omegadin Plus Retard, posologia, dosi e modo d'uso


Si consiglia l'assunzione di una capsula al giorno. Per coloro che manifestano difficoltà a deglutire le normali compresse, la capsula di Omegadin Plus Retard può essere aperta e il contenuto versato nel cucchiaino.

Descrizione e caratteristiche di Omegadin Plus Retard


Integratore vegano antiossidante, a controllo del processo di invecchiamento dell'intero organismo. 100% VEGETALE - VEGAN LIFESTYLE.

Ingredienti


Acidi grassi saturi (ω-3 ω-6 ed ω-9) DA ORIGINE VEGETALE - R.O.C. (estratto standardizzato di Arancia Rossa) - vitamina C - vitamina E - Selenio.

Senza glutine. Senza lattosio.


Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
Farmaci e cure
06 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
I Big Data a favore della salute
Farmaci e cure
24 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
I Big Data a favore della salute