Toscana, approvata legge su cannabinoidi contro il dolore

03 maggio 2012

Focus

Toscana, approvata legge su cannabinoidi contro il dolore


farmaci cannabinoidi, terapia del dolore, cure palliative

Facilitare l'accesso ai farmaci cannabinoidi nella terapia del dolore, nelle cure palliative e anche in altri tipi di trattamenti. È questo l'obiettivo di una legge, la prima del genere in Italia, approvata a maggioranza dal Consiglio regionale della Toscana. Il provvedimento prevede che la somministrazione dei farmaci avvenga presso le strutture del servizio sanitario regionale, le Asl e le strutture private che erogano prestazioni in regime ospedaliero.

Un decreto del ministro della Salute del 2007, Livia Turco, aveva già reso possibile l'utilizzo dei principi attivi della cannabis nella terapia farmacologica, ma tali farmaci sono sempre rimasti di difficile accesso per le procedure burocratiche richieste e inoltre è sempre stato necessario acquistarli all'estero. Con questa nuova norma regionale, saranno le stesse strutture sanitarie e cliniche convenzionale con il servizio regionale che si dovranno attivare per permettere ai propri pazienti di usufruire di questi farmaci senza dover attendere troppo tempo e con meno passaggi burocratici. I farmaci saranno acquisiti tramite le farmacie ospedaliere, «nei limiti del budget aziendale», e tramite le unità sanitarie locali e li somministreranno ai pazienti. Per garantire la continuità terapeutica è previsto che il trattamento possa proseguire anche in ambito domiciliare, dopo che il paziente viene dimesso. La legge unifica due diverse proposte di legge: una che prevedeva l'uso di queste sostanze nell'ambito della terapia del dolore e delle cure palliative, l'altra prevedeva l'uso in diverse patologie e disturbi, con possibilità di ricorrere a preparati galenici.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube