Calcolare la percentuale di massa grassa

24 gennaio 2019

News

Calcolare la percentuale di massa grassa



Calcolare la massa grassa, rispetto alla massa totale del corpo, può dare indicazioni sul proprio stato di salute. Il grasso in eccesso è dannoso, ma allo stesso tempo anche una percentuale di massa grassa eccessivamente scarsa può comportare rischi per la salute.
La perdita di peso viene automaticamente indentificata con l'eliminazione dei grassi;  non tutti i grassi devono però essere eliminati.

L'organismo infatti per funzionare ha bisogno di grasso. Si tratta del grasso primario, o essenziale, che è contenuto in organi e tessuti: reni, milza, midollo osseo, ghiandole mammarie. Questo tipo di grasso non viene normalmente intaccato dalle diete dimagranti e non deve essere inferiore a una determinata soglia, diversa nei due sessi.
Negli uomini il limite minimo è del 6%; bassi livelli rendono la persona più soggetta a infezioni. Per le donne questa soglia è del 14%.

Il secondo tipo di grasso, eliminato con le diete dimagranti, è il grasso di deposito. Questo si accumula sottocute e rappresenta una riserva di energia per l'organismo. I valori normali per questo tipo di grasso sono pari al 12%.
Il calcolo della percentuale di massa grassa avviene per via indiretta, per mezzo di formule che impiegano alcuni parametri corporei come circonferenza di vita, fianchi e collo, altezza, sesso ed età.



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde