Scelte più sane se nella mensa scolastica arriva lo chef

07 aprile 2015
News

Scelte più sane se nella mensa scolastica arriva lo chef



Il pasto consumato a scuola rappresenta una quota importante del cibo assunto quotidianamente dai bambini ed è quindi fondamentale riuscire a fornire ai piccoli cibo sano e in quantità adatta alla loro età. Purtroppo però molto spesso le scelte degli studenti si orientano verso cibi meno salutari lasciando sul vassoio o addirittura snobbando completamente frutta e verdura.

«Per invertire tale tendenza è importante rendere i piatti sani serviti a scuola più appetitosi e attraenti per i bambini» sostiene Juliana Cohen, del dipartimento di nutrizione della Harvard school of nutrition negli Stati Uniti e autrice di una ricerca da poco pubblicata sulla rivista Jama pediatrics.

Nello studio i ricercatori hanno coinvolto poco più di 2.600 studenti provenienti da 14 scuole elementari e medie e hanno valutato i cambiamenti nel consumo di alimenti dopo alcune modifiche introdotte nella preparazione dei piatti e nella loro presentazione. «In alcune delle scuole uno chef ha spiegato al personale addetto alla preparazione dei pasti come rendere più appetibili, più attraenti e disponibili i cibi, per esempio mettendo la frutta in contenitori più "belli" o posizionando il latte bianco davanti a quello al cioccolato.

«Dopo soli tre mesi dall'intervento degli chef sulla preparazione dei piatti, le scelte di alimenti vegetali sono risultate dell'8 per cento più alte rispetto a quelle osservate nelle scuole dove lo chef non aveva dato consigli» afferma Cohen, precisando che dopo 7 mesi le percentuali sono aumentate ulteriormente, anche per quanto riguarda la frutta. Meno efficaci invece gli interventi che hanno riposizionato i prodotti sugli scaffali o hanno reso più attraenti i piatti.

«L'obesità infantile è un problema di salute pubblica sempre più grave e nonostante i tentativi già fatti per modificare il comportamento alimentare dei più piccoli, i numeri di questa epidemia non accennano a cambiare» commentano Mitesh Patel e Kevin Volpp dell'Università della Pennsylvania. «L'intervento di uno chef è efficace e sostenibile dal punto di vista economico per la scuola» dice l'autrice, d'accordo con altri esperti nel sostenere che in futuro è necessario bilanciare gusto e principi nutrizionali nei pasti serviti a scuola.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube