Sindrome delle apnee ostruttive del sonno

01 agosto 2021

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: cause, sintomi e cure


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Indice


Definizione


Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: definizione e generalità


L'apnea si definisce come interruzione del flusso inspiratorio per almeno 10 secondi, che si interrompe solo con la comparsa di un arousal, risveglio di durata inferiore ai 15 secondi, spesso non avvertito dal paziente, che permette di ripristinare il flusso aereo. Nella sindrome delle apnee ostruttive del sonno questo ciclo si ripete più volte nel corso della notte.

Cause


Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: cause principali


La Sindrome delle apnee ostruttive del sonno (Osas l'acronimo dell'inglese Obstructive sleep apnea syndrome) è caratterizzata da collabimento o collasso delle vie aeree superiori durante il sonno, con conseguente riduzione (ipopnea) o abolizione (apnea) del flusso aereo nelle alte vie respiratorie. Le condizioni predisponenti sono riferite a fattori anatomici e neuromuscolari. Alcune condizioni come l'obesità provocano un incremento del carico meccanico favorendo la collassabilità della faringe.

Sintomi

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: sintomi più comuni


Sintomi diurni: ipersonnia, cefalea, deficit di concentrazione e memoria, depressione, impotenza.

Sintomi notturni: russamento, apnee, risvegli con sensazione di soffocamento e insonnia.

Diagnosi

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: come efftuare la diagnosi


Per la diagnosi della sindrome si procede con l'esecuzione di esami strumentali in grado di registrare la frequenza degli eventi ostruttivi notturni. In genere si ricorre alla polisonnografia che è in grado di rilevare diversi parametri del sonno, ma può essere sufficiente anche il più semplice monitoraggio cardiorespiratorio.

Cure

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno: cure e rimedi


Nel paziente obeso è fondamentale la correzione degli stili di vita e/o l'instaurarsi di un trattamento dietetico volto a ottenere la perdita del peso in eccesso.
La ventilazione a pressione positiva continua è il trattamento più efficace. Consiste in una maschera facciale attraverso la quale viene erogata una pressione positiva continua nelle vie aeree durante il sonno.
Dispositivi ortodontici per l'avanzamento mandibolare e la ritenzione della lingua, sono riservati ai soggetti che non tollerano la ventilazione.
Chirurgia in casi selezionati.

Fonte: Rugarli. Medicina Interna sistematica. Sesta edizione - 2010 Elsevier

Tags:

Patologie e sintomi:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La scienza diventa arte. Intervista al Professor Gelardi
Orecchie naso e gola
02 marzo 2021
Notizie e aggiornamenti
La scienza diventa arte. Intervista al Professor Gelardi
Vertigini
Orecchie naso e gola
09 febbraio 2021
Sintomi
Vertigini
Estate: come proteggere naso e orecchie da otiti e rinosinusiti
Orecchie naso e gola
24 luglio 2020
Notizie e aggiornamenti
Estate: come proteggere naso e orecchie da otiti e rinosinusiti