Sinusite

29 agosto 2017

Sinusite



Definizione


Infiammazione acuta o cronica delle mucose dei seni paranasali. Questi sono cavità piene d'aria scavate nelle ossa della faccia (massiccio facciale), tutte comunicanti con il naso. Si distinguono quattro gruppi di seni paranasali: frontali, mascellari, etmoidali e sfenoidali.

Cause


La sinusite rappresenta spesso una complicanza del raffreddore, causata dall'estensione dell'infezione ai seni: le membrane che li rivestono si infiammano e si gonfiano, tanto da ostruire i piccoli passaggi che li collegano al naso e provocare dolore e infiammazione, dovuti alle modifiche della pressione al loro interno. Altre possibili cause di sinusite sono la rinite allergica, le infezione dei denti o delle tonsille, l'irritazione per eccesso di fumo di sigaretta o l'inalazione di aria troppo secca o polverosa.

Sintomi

La sinusite acuta provoca dolore e gonfiore in corrispondenza dei seni interessati, più frequentemente i seni frontali e mascellari. Il dolore è quindi spesso localizzato in corrispondenza delle arcate sopraciliari o degli zigomi. Si possono associare cefalea, febbre e fuoriuscita di secrezioni molto dense dal naso. La sinusite cronica in genere si manifesta con ostruzione, congestione e gocciolamento nasale. Quando i sintomi perdurano a lungo, il muco proveniente dai seni, invece di essere espulso normalmente dal naso, viene deviato nel fondo della gola, con conseguente rischio di bronchite.

Diagnosi

La sinusite viene diagnostica grazie ad esami strumentali quali la radiografia del cranio, la TAC e la risonanza magnetica nucleare. È possibile anche l'esplorazione delle cavità nasali per via endoscopica. Gli esami batteriologici sul secreto nasale, prelevato mediante tampone nasale, consentono di individuare gli agenti infettivi responsabili. In caso di sospetta causa allergica, può essere utile effettuare i test allergologici(prick test, dosaggio delle immunoglobuline IgE, esame RAST).

Cure

La terapia della sinusite si basa sull'uso di un farmaco decongestionante, generalmente per via locale, e antibiotici (amoxicillina, trimethoprim-sulfametoxazolo), anche per prevenire l'estensione dell'infezione. Per alleviare il dolore possono essere utili gli analgesici. Le forme infiammatorie e allergiche rispondono al trattamento con corticosteroide e antistaminico. I soggetti che soffrono di sinusite cronica dovrebbero evitare di fumare e sottoporsi a regolari inalazioni con un vaporizzatore. In particolari casi, un piccolo intervento chirurgico può migliorare il drenaggio dei seni paranasali.

Cure complementari

Segnalati rimedi fitoterapici dalle proprietà antibatteriche e di stimolo al sistema immunitario. Tra questi: unghia di gatto, echinacea, zenzero ed estratto di semi di pompelmo. Utili anche omeopatia, aromaterapia e agopuntura.

Alimentazione

Assumere molti liquidi per fluidificare il muco, facilitarne il drenaggio e alleviare la congestione. In tutti i casi di sinusite eliminare dalla dieta latte e latticini che aumentano la produzione di secrezioni e ne incrementano la densità.


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Dieci falsi miti e vere credenze sull’influenza: il parere dell’esperto
Malattie di stagione
12 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Dieci falsi miti e vere credenze sull’influenza: il parere dell’esperto
Influenza in arrivo, intervista a Fabrizio Pregliasco
Malattie di stagione
04 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Influenza in arrivo, intervista a Fabrizio Pregliasco
Influenza 2018-2019: tutto quello che c’è da sapere
Malattie di stagione
04 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Influenza 2018-2019: tutto quello che c’è da sapere
L'esperto risponde