Acido Folico EG

22 ottobre 2020

Acido Folico EG



Acido Folico EG: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Acido Folico EG disponibili in commercio.


Acido Folico EG è un farmaco a base di acido folico, appartenente al gruppo terapeutico Antianemici. E' commercializzato in Italia da EG S.p.A. - Società del Gruppo STADA Arzmeimittel AG


Confezioni e formulazioni di Acido Folico EG (acido folico) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Acido Folico EG (acido folico) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Acido Folico EG (acido folico) e perchè si usa


Trattamento dell'anemia megaloblastica da carenza di folato dovuta a malnutrizione, sindromi di malassorbimento (come la celiachia o sprue) e aumentato utilizzo come in gravidanza o negli stati emolitici cronici.

Per la profilassi della carenza di folato farmaco-indotta ad esempio causata dalla somministrazione di fenitoina, fenobarbitale e primidone (vedere paragrafo 4.5).

Prevenzione di difetti del tubo neurale del feto nelle donne che stanno pianificando una gravidanza e per le quali è noto il rischio (vedere paragrafi 4.4 e 4.6).



Come usare Acido Folico EG (acido folico): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti (inclusi pazienti anziani)

Nell'anemia megaloblastica da carenza di folato:

5 mg al giorno per 4 mesi; per gli stati di malassorbimento possono essere necessari fino a 15 mg al giorno.

Nella carenza di folato farmaco-indotta:

5 mg al giorno per 4 mesi; per gli stati di malassorbimento possono essere necessari fino a 15 mg al giorno.

Prevenzione dei difetti del tubo neurale del feto per le donne che stanno pianificando una gravidanza e per le quali è noto il rischio:

5 mg al giorno da iniziare almeno 3 mesi prima del concepimento e continuati per tutto il primo trimestre di gravidanza.

Gravidanza

Nella carenza di folato accertata:

5 mg al giorno continuati fino al termine della gravidanza.

Popolazione pediatrica

Acido Folico EG non deve essere usato in bambini di età inferiore ai 6 anni poichè le compresse non sono una forma di dosaggio adatta per questa fascia di età.

Nell'anemia megaloblastica da carenza di folato:

Bambini e adolescenti da 6 a 18 anni: 5 mg al giorno per 4 mesi; dose di mantenimento 5 mg ogni 1-7 giorni.

Nelle anemie emolitiche:

Bambini da 6 a 12 anni: 5 mg una volta al giorno.

Bambini e adolescenti da 12 a 18 anni: 5-10 mg una volta al giorno.

Modo di somministrazione

Uso orale.




Controindicazioni: quando non dev'essere usato Acido Folico EG (acido folico)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Anemia megaloblastica inclusa quella infantile, anemia perniciosa o anemia macrocitica di eziologia sconosciuta, a meno che non vengano somministrate adeguate quantità di idroxocobolamina.



Acido Folico EG (acido folico) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non ci sono rischi noti per l'uso di acido folico in gravidanza; gli integratori di acido folico sono spesso utili.

La carenza di acido folico non indotta da farmaco, o un metabolismo anomalo dei folati, è collegata all'insorgenza di difetti alla nascita e ad alcuni difetti del tubo neuronale. L'interferenza con il metabolismo dell'acido folico o la carenza di folati indotta da farmaci quali gli anticonvulsivanti e alcuni farmaci antineoplastici all'inizio della gravidanza provoca anomalie congenite. La carenza della vitamina o dei suoi metaboliti può anche essere la causa di alcuni casi di aborto spontaneo e di ritardo della crescita intrauterina.

Allattamento al seno

L'acido folico è escreto nel latte materno umano. L'accumulo di folati nel latte ha la precedenza sulle necessità di folati della madre. I livelli di acido folico sono relativamente bassi nel colostro ma con il proseguimento dell'allattamento, le concentrazioni della vitamina aumentano. Non sono stati osservati effetti avversi nei neonati allattati al seno le cui madri erano in trattamento con acido folico.




Quali sono gli effetti collaterali di Acido Folico EG (acido folico)


La frequenza degli effetti indesiderati viene definita utilizzando le seguenti convenzioni: Molto comune (≥ 1/10)

Comune (≥ 1/100, < 1/10)

Non comune (≥ 1/1.000, < 1/100) Raro (≥ 1/10.000, < 1/1.000)

Molto raro (< 1/10.000)

Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

Disturbi del sistema immunitario

Raro: reazioni allergiche

Non nota: reazione anafilattica

Patologie gastrointestinali

Raro: anoressia, nausea, distensione addominale e flatulenza.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa