Aureomix

14 luglio 2020

Aureomix




Aureomix è un farmaco a base di clortetraciclina + sulfacetamide, appartenente al gruppo terapeutico Antibatterici tetraciclinici. E' commercializzato in Italia da LABORATORIO FARMACEUTICO S.I.T. S.r.l. . Specialità Igienico Terapeutiche.


Confezioni e formulazioni di Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide) e perchè si usa


Nelle malattie infettive della congiuntiva, della cornea e delle vie lacrimali in genere. Congiuntiviti acute e croniche, cheratiti settiche. Tracoma in combinazione con il trattamento sistemico.

Nelle malattie infiammatorie acute e croniche dell'orecchio, in particolare nelle otiti esterne, otiti con perforazione, rinosinusiti, tonsilliti acute, stomatiti, gengiviti.

Nel trattamento locale post-operatorio, specie in chirurgia auricolare e nasale. Nelle cure post-operatorie e piccoli traumi locali infetti.



Come usare Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide): posologia, dosi e modo d'uso


Instillare 2 gocce ogni 3 ore nel sacco congiuntivale, nell'orecchio o nel naso.

Nelle lesioni: sulla parte lesa distendere alcune gocce 2-3 volte al giorno.

Una volta ricostituito il farmaco deve essere utilizzato entro 10 giorni.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide)


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Aureomix (clortetraciclina + sulfacetamide)


Occasionalmente si può avere la comparsa di fenomeni di sensibilizzazione o sviluppo di microorganismi resistenti: ciò richiede l'interruzione del trattamento e l'istituzione di diversa terapia.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube