Calcipotriolo Sandoz

26 gennaio 2021

Calcipotriolo Sandoz


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Calcipotriolo Sandoz (calcipotriolo)


Calcipotriolo Sandoz è un farmaco a base di calcipotriolo, appartenente al gruppo terapeutico Antipsoriasici. E' commercializzato in Italia da Sandoz S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Calcipotriolo Sandoz disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Calcipotriolo Sandoz disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Calcipotriolo Sandoz e perchè si usa


Calcipotriolo Sandoz è indicato per il trattamento topico della psoriasi (psoriasis vulgaris) in forme da leggere a moderatamente gravi.

Indicazioni: come usare Calcipotriolo Sandoz, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti

Come monoterapia

Calcipotriolo Sandoz deve essere applicato sulla porzione di cute interessata su fianchi o tronco una o due volte al giorno. All'inizio del trattamento si raccomanda di applicare l'unguento due volte al giorno (al mattino e alla sera). Per la terapia di mantenimento, la frequenza delle applicazioni può essere ridotta a una volta al giorno, in funzione della risposta.

L'unguento deve essere applicato sulla cute interessata come un sottile strato con un dolce sfregamento per coprire l'area interessata fino a quando la maggior parte dell'unguento scompare.

La quantità massima di unguento applicato non deve superare i 100 g alla settimana. Se l'unguento viene usato insieme a un'altra crema o a una soluzione contenente calcipotriolo, il dosaggio complessivo settimanale di calcipotriolo non deve superare i 5 mg (per esempio 40 ml di soluzione per cuoio capelluto o 60 g di crema o unguento) a causa del rischio di ipercalcemia (vedere paragrafo 4.4).

La durata della terapia dipende dall'aspetto clinico. In genere un effetto terapeutico particolarmente rilevante si manifesta dopo un massimo di 4-8 settimane. La terapia può essere ripetuta.

Come terapia combinata

Sono efficaci e ben tollerate le terapie basate su una singola applicazione quotidiana insieme a corticosteroidi topici (costituite per esempio dall'applicazione di Calcipotriolo Sandoz al mattino e dello steroide alla sera).

Compromissione renale e/o epatica

I pazienti con nota funzionalità renale e/o epatica gravemente compromessa non devono essere trattati con calcipotriolo (vedere paragrafo 4.3).

Bambini e adolescenti (di età inferiore a 18 anni)

C'è un'esperienza limitata sull'uso di calcipotriolo unguento sui bambini e sugli adolescenti. Nei bambini e negli adolescenti l'efficacia e la sicurezza a lungo termine del dosaggio sopra indicato (al paragrafo Adulti) non è stata provata. Per cui, l'uso in questa popolazione non è raccomandato (vedere paragrafo 4.4).

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Calcipotriolo Sandoz


  • Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti
  • Pazienti con grave insufficienza renale o epatica
  • Noti disturbi del metabolismo del calcio o trattamento con altri prodotti medicinali che aumentano il livello di calcio sierico
  • Ipercalcemia

Calcipotriolo Sandoz può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non è stata stabilita la sicurezza d'uso di calcipotriolo in donne in gravidanza. Gli studi sugli animali hanno evidenziato tossicità riproduttiva quando calcipotriolo è stato somministrato per via orale (vedere paragrafo 5.3). Il calcipotriolo applicato a livello topico è leggermente assorbito a livello sistemico, ma non ci si aspetta un disturbo dell'omeostasi del calcio. Come misura precauzionale, è preferibile evitare l'uso di Calcipotriolo Sandoz in gravidanza.

Allattamento

Non è noto se il calcipotriolo venga escreto nel latte materno o meno.

L'uso a breve termine su piccole superfici non dovrebbe portare ad un assorbimento sistemico rilevante e non sono previsti effetti sul bambino allattato al seno. In queste condizioni, il calcipotriolo può essere usato durante l'allattamento. Il calcipotriolo non deve essere applicato al seno durante l'allattamento.

Per il trattamento a lungo termine e / o il trattamento di superfici più grandi con calcipotriolo l'allattamento al seno non è raccomandato.

Fertilità

Non ci sono dati sugli effetti della terapia con calcipotriolo sulla fertilità umana.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa