Fastjekt

27 novembre 2020

Fastjekt



Fastjekt: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Fastjekt disponibili in commercio.


Fastjekt è un farmaco a base di adrenalina, appartenente al gruppo terapeutico Anafilassi, stimolanti cardiaci adrenergici. E' commercializzato in Italia da Meda Pharma S.p.A.



Confezioni e formulazioni di Fastjekt (adrenalina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Fastjekt (adrenalina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Fastjekt (adrenalina) e perchè si usa


Gli autoiniettori Fastjekt (adrenalina) sono indicati nel trattamento di emergenza di reazioni allergiche gravi (anafilassi), causate da punture o morsi di insetti, alimenti, farmaci e da altri allergeni, così come da anafilassi idiopatica o indotta da sforzo.



Come usare Fastjekt (adrenalina): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Popolazione pediatrica:

La dose pediatrica usuale è di 0.01 mg/kg di peso corporeo. Tuttavia, il medico prescrittore ha la possibilità di prescrivere quantità superiori o inferiori in base ad una valutazione attenta di ciascun singolo paziente e di riconoscere la natura pericolosa per la vita delle reazioni per le quali il farmaco è stato prescritto. Una dose inferiore a 150 microgrammi non può essere somministrata con l'autoiniettore di adrenalina Fastjekt. Il medico deve valutare altre forme di adrenalina iniettabile qualora ritenesse che siano necessarie dosi inferiori per bambini piccoli.

Bambini e adolescenti con peso superiore ai 30 kg:

La dose abituale è di 300 microgrammi per via intramuscolare.

Bambini con peso compreso fra 15 kg e 30 kg*:

La dose abituale è di 150 microgrammi per via intramuscolare.

*Per questi pazienti è disponibile l'autoiniettore Fastjekt contenente 150 microgrammi di adrenalina per dose.

Bambini con peso inferiore a 15 kg:

L'appropriatezza di Fastjekt 150 microgrammi deve essere valutata individualmente. L'uso in bambini con peso inferiore a 7,5 kg non è raccomandato se non in situazioni potenzialmente letali e dietro consiglio del medico.

Adulti:

La dose abituale è di 300 microgrammi per via intramuscolare.

Non appena si riconoscono i sintomi di un'anafilassi, occorre somministrare una dose iniziale.

In assenza di un miglioramento dal punto di vista clinico o in caso di peggioramento, potrebbe essere necessario somministrare una seconda iniezione di Fastjekt 5 – 15 minuti dopo la prima iniezione.. Si raccomanda di prescrivere due auto-iniettori di Fastjekt che i pazienti devono portare con sé.

Il medico che prescrive un autoiniettore Fastjekt deve assicurarsi che il paziente comprenda le indicazioni per l'uso e il corretto metodo di applicazione.

Pertanto, il medico deve approfondire con il paziente in modo dettagliato le informazioni del foglio illustrativo, l'uso corretto dell'autoiniettore e i possibili sintomi di uno shock anafilattico.

Modo di somministrazione

Gli autoiniettori Fastjekt sono destinati ad una immediata somministrazione nei pazienti, che sono considerati ad aumentato rischio di anafilassi, compresi i soggetti con una storia di reazioni anafilattiche.

Per somministrazione intramuscolare nella porzione anterolaterale della coscia, non nel gluteo. Il dispositivo è realizzato affinchè sia possibile iniettare il farmaco attraverso gli abiti o direttamente attraverso la cute.

Vedere paragrafo “6.6 Precauzioni particolari per lo smaltimento e la manipolazione“.

Il paziente/chi lo assiste deve essere informato che dopo ogni uso di Fastjekt:

  • Devono immediatamente richiedere assistenza medica, chiamare un ambulanza per condizione di “anafilassi“ anche se i sintomi sembrano essere migliorati (vedere paragrafo 4.4).
  • I pazienti coscienti devono stare preferibilmente sdraiati con i piedi sollevati o seduti se hanno difficoltà a respirare. I pazienti incoscienti devono essere girati su un fianco in posizione di recupero.
  • I pazienti devono se possibile rimanere con un'altra persona fino all'arrivo dell'assistenza medica.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fastjekt (adrenalina)


Non vi sono controindicazioni assolute note all'uso di Fastjekt durante un'emergenza di tipo allergico.



Fastjekt (adrenalina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

L'esperienza clinica nel trattamento in gravidanza è limitata.

L'adrenalina deve essere utilizzata in gravidanza solo se il beneficio potenziale giustifica il rischio potenziale per il feto.

Allattamento

L'adrenalina non è biodisponibile per via orale; qualsiasi quantità di adrenalina escreta nel latte materno non dovrebbe avere alcun effetto sul neonato allattato al seno.

Fertilità

Poiché l'adrenalina è una sostanza naturalmente presente nell'organismo, è improbabile che questo farmaco abbia effetti negativi sulla fertilità.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa