Ceroxteril 0,1% + 0,1% soluzione cutanea flacone da 200 ml

15 gennaio 2021
Farmaci - Ceroxteril

Ceroxteril 0,1% + 0,1% soluzione cutanea flacone da 200 ml


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Ceroxteril 0,1% + 0,1% soluzione cutanea flacone da 200 ml è un medicinale di automedicazione (classe C), a base di clorexidina + benzalconio cloruro, appartenente al gruppo terapeutico Antisettici. E' commercializzato in Italia da IBSA Farmaceutici Italia S.r.l.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

IBSA Farmaceutici Italia S.r.l.

MARCHIO

Ceroxteril

CONFEZIONE

0,1% + 0,1% soluzione cutanea flacone da 200 ml

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

PRINCIPIO ATTIVO
clorexidina + benzalconio cloruro

GRUPPO TERAPEUTICO
Antisettici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Ceroxteril disponibili in commercio:

  • ceroxteril 0,1% + 0,1% soluzione cutanea flacone da 200 ml (scheda corrente)

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Ceroxteril »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Ceroxteril? Perchè si usa?


Disinfezione e pulizia della cute non gravemente lesa (ad esempio in caso di ferite, piaghe e ustioni superficiali). È indicato per la preparazione del campo operatorio.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Ceroxteril?


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Ceroxteril?


Il prodotto è solo per uso esterno; l'uso, specie prolungato, di prodotti per uso cutaneo può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire un'idonea terapia.

Non usare per trattamenti prolungati; dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili consultare il medico. L'ingestione o l'inalazione accidentale di alcuni disinfettanti può avere conseguenze gravi, talvolta fatali. Evitare il contatto con gli occhi, cervello, meningi e orecchio medio. Evitare l'esposizione ai raggi ultravioletti (sole o sorgenti artificiali) dopo l'applicazione del prodotto.

Il medicinale contiene benzalconio cloruro, sostanza irritante che può causare reazioni cutanee locali.

L'uso di soluzioni di clorexidina, sia in soluzione alcolica che acquosa, per l'antisepsi della pelle prima di procedure invasive è stata associata con ustioni chimiche sui neonati. Sulla base delle segnalazioni disponibili e della letteratura pubblicata, questo rischio sembra essere più alto nei neonati pretermine, in particolare quelli nati prima di 32 settimane di gestazione e nelle prime 2 settimane di vita.

Rimuovere tutti i materiali impregnati inclusi teli chirurgici o camici prima di procedere con l'intervento. Non usate quantitativi eccessivi del prodotto ed evitate che la soluzione si accumuli nelle pieghe cutanee o sotto il corpo del paziente o goccioli sulle lenzuola o altro materiale a diretto contatto con il paziente. Dove si necessario applicare medicazioni occlusive ad aree precedentemente esposte a CEROXTERIL, è necessario prestare attenzione al fine di garantire che non sia presente prodotto in eccesso prima dell'applicazione della medicazione.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Ceroxteril?


Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici e detergenti.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Ceroxteril? Dosi e modo d'uso


  •  Per la preparazione del campo operatorio; strofinare la parte interessata con tampone di cotone o di garza sterile imbevuto di antisettico.
  • Per la disinfezione e pulizia della cute non gravemente lesa (ad esempio in caso di ferite, piaghe e ustioni superficiali): strofinare la parte interessata con tampone di cotone o di garza sterile imbevuto di antisettico, ripetendo l'operazione 2 - 3 volte al giorno.
NON SUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Ceroxteril?


Alle normali condizioni d'uso non sono stati riportati danni da sovradosaggio. L'ingestione accidentale può provocare nausea e vomito. I sintomi di intossicazione, conseguenti l'ingestione di quantità rilevanti di composti ammonici quaternari, comprendono dispnea, cianosi, asfissia conseguente alla paralisi dei muscoli respiratori, depressione del SNC e ipotensione e coma. Nell'uomo la dose letale è di circa 1 - 3 g. Il trattamento dell'avvelenamento è sintomatico: somministrare, se necessario, dei lenitivi. Evitare emesi e lavanda gastrica.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Ceroxteril?


È possibile il verificarsi, in qualche caso, di intolleranza (bruciore o irritazione), peraltro priva di conseguenze, che non richiede modifica del trattamento.

Ustioni chimiche nei neonati (frequenza non nota).


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Ceroxteril durante la gravidanza e l'allattamento?


Il prodotto va usato solo nei casi di effettiva necessità e sotto il controllo medico.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Ceroxteril sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


CEROXTERIL non altera la capacità di guidare veicoli e di usare macchinari.


PRINCIPIO ATTIVO


100 g di prodotto contengono (p/p):

Principi attivi:

Clorexidina digluconato g 0,10; Benzalconio cloruro g 0,10.

Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.


ECCIPIENTI


Alcool etilico; Essenze aromatiche (Bergamotto, Limone 1/1); Acqua depurata q.b. a 100 g.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 60 mesi

Conservare in recipiente ben chiuso al riparo dalla luce e dal calore.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Flaconi e contenitore in polietilene ad alta densità atossico, color bianco latte.

Flacone da 30 ml con erogatore

Flacone da 100 ml

Flacone da 200 ml

Flacone da 250 ml

Flacone da 300 ml

Flacone da 500 ml

Flacone da 1000 ml

Contenitore da 5000 ml

Data ultimo aggiornamento: 22/12/2020

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa