Enemac 16 g + 6 g/100 ml soluzione rettale 1 contenitore monodose 130 ml

08 aprile 2020

Farmaci - Enemac

Enemac 16 g + 6 g/100 ml soluzione rettale 1 contenitore monodose 130 ml




Enemac è un farmaco a base di sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato, appartenente al gruppo terapeutico Lassativi. E' commercializzato in Italia da Eurospital S.p.A..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Eurospital S.p.A.

MARCHIO

Enemac

CONFEZIONE

16 g + 6 g/100 ml soluzione rettale 1 contenitore monodose 130 ml

FORMA FARMACEUTICA
clisma

PRINCIPIO ATTIVO
sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Lassativi

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)? Perchè si usa?


Stitichezza. Evacuazione intestinale prima di esami radiologici o altri esami diagnostici.


CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Affezioni ano-rettali.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)


Nei bambini sopra i due anni la cannula non deve penetrare oltre la metà della lunghezza. Nella stagione fredda si consiglia di portare il prodotto a temperatura ambiente mediante riscaldamento a bagnomaria. Usare in somministrazioni saltuarie.

Non usare nei bambini al di sotto dei due anni di età se non sotto il controllo del medico. L'uso continuativo di lassativi può provocare assuefazione o danno di diverso tipo. Non usare lassativi se sono presenti dolori addominali, nausea e vomito. Se la costipazione è ostinata, consultare il medico. L'uso prolungato può indurre uno stato di disidratazione.

Il prodotto contiene sali di sodio nella quantità sopra indicata; di ciò si tenga conto in caso di regime dietetico iposodico.


INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)


Fino ad ora non sono state segnalate interazioni con altri farmaci.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)? Dosi e modo d'uso


Posologia

Si somministra solo per via rettale.

Adulti: 1 flacone ENEMAC al giorno.

Bambini al di sopra dei 2 anni: la metà o un quarto della dose degli adulti.

Non superare le dosi consigliate.

Modo di somministrazione

Spingere il copricannula verso il basso fino alla rottura del sigillo di sicurezza del flacone. Togliere il cappuccio protettivo dalla cannula rettale.

Lubrificare quest'ultima con qualche goccia di ENEMAC porsi coricati sul lato sinistro ed introdurla delicatamente nel retto. Spremere il flacone per fare uscire il liquido ed estrarlo tenendolo premuto. Trattenere il liquido in posizione coricata, finché non si senta urgentemente la necessità di evacuare (circa 5 minuti): non occorre trattenere oltre 10-15 minuti.


SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)


Non sono stati segnalati fino ad ora incidenti di sovradosaggio.


EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato)


L'uso prolungato può indurre uno stato di disidratazione.

Il paziente è invitato a comunicare al proprio medico o farmacista l'insorgere di qualsiasi effetto indesiderato che dovesse comparire in caso d'impiego.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato) durante la gravidanza e l'allattamento?


L'uso in stato di gravidanza non è controindicato.


GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Enemac (sodio fosfato acido monoidrato + disodio fosfato eptaidrato) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Non pertinente.


ECCIPIENTI


Sodio metile p-idrossibenzoato

Acqua depurata F.U.


SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 60 mesi

Conservare a temperatura inferiore a 30°C.

Non disperdere nell'ambiente.

Conservare nelle ordinarie condizioni d'ambiente.


NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Un flacone di polietilene contenente 130 ml di soluzione. Clistere pronto per l'uso.


PATOLOGIE CORRELATE



Data ultimo aggiornamento scheda: 12/08/2019

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Congelare e surgelare: tutte le differenze
23 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Congelare e surgelare: tutte le differenze
Le proprietà curative del tè verde
21 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Le proprietà curative del tè verde
Fabbisogno calorico, come calcolarlo
14 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Fabbisogno calorico, come calcolarlo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube