Foscald3 1200 mg + 800 UI polvere per sospensione orale 30 bustine

08 aprile 2020

Farmaci - Foscald3

Foscald3 1200 mg + 800 UI polvere per sospensione orale 30 bustine




Foscald3 è un farmaco a base di calcio fosfato + colecalciferolo, appartenente al gruppo terapeutico Integratori minerali, Calcio. E' commercializzato in Italia da FIRMA - Fabbr. Ital. Ritrov. Medic. Aff S.p.A..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

FIRMA - Fabbr. Ital. Ritrov. Medic. Aff S.p.A.

MARCHIO

Foscald3

CONFEZIONE

1200 mg + 800 UI polvere per sospensione orale 30 bustine

FORMA FARMACEUTICA
polveri orali

PRINCIPIO ATTIVO
calcio fosfato + colecalciferolo

GRUPPO TERAPEUTICO
Integratori minerali, Calcio

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
6,86 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)? Perchè si usa?


Trattamento delle deficienze di calcio e vitamina D nell'anziano per ridurre la perdita ossea età correlata. FoscalD3 può essere impiegato in aggiunta alla terapia specifica dell'osteoporosi in pazienti a rischio di deficienza combinata di calcio e vitamina D.





CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Ipercalcemia, ipercalciuria, stati di immobilizzazione prolungata accompagnati da ipercalcemia e/o ipercalciuria, grave insufficienza renale e calcolosi renale.

A causa degli elevati dosaggi di calcio e vitamina D, il prodotto non è indicato in gravidanza e durante l'allattamento (vedere paragrafo “Gravidanza e allattamento“).



AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO


Cosa serve sapere prima di prendere Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)


FoscalD3 deve essere utilizzato con cautela in pazienti con insufficienza renale o quando è evidente una tendenza alla formazione di calcoli urinari. In questi pazienti deve essere effettuato un adeguato controllo della calcemia e della calciuria per prevenire l'insorgenza dell'ipercalcemia; il trattamento deve essere interrotto, per un certo periodo di tempo, se i valori della calciuria risultano superiori a 300 mg/24 ore (7.5 mmol/24 ore).

Particolare cautela si richiede per i pazienti in trattamento concomitante con digitale per i quali si consiglia di effettuare un accurato monitoraggio clinico e, se necessario, eseguire periodici controlli del tracciato ECG, del livello serico di calcio e dei livelli plasmatici di digitale. FoscalD3 deve essere usato con cautela in pazienti con sarcoidosi perchè può aumentare la conversione della vitamina D nel suo metabolita attivo. In questi pazienti deve quindi essere controllato il livello serico di calcio e la sua escrezione urinaria.

FoscalD3 contiene l'agente colorante E110 che può causare reazioni allergiche inclusa l'asma. La reazione allergica è più comune in quelle persone che presentano allergia all'aspirina.

Durante il trattamento con FoscalD3 non devono essere assunti farmaci contenenti vitamina D e suoi derivati.

Il medicinale contiene saccarosio quindi i soggetti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale.

.



INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)


L'assorbimento delle tetracicline somministrate per os può essere ridotto dalla contemporanea assunzione orale di calcio; la somministrazione dei due farmaci deve essere distanziata di almeno tre ore.

La colestiramina, i corticosteroidi e gli oli minerali riducono l'assorbimento della vitamina D mentre la difenilidantoina e il fenobarbital ne favoriscono l'inattivazione.

Il sinergismo d'azione calcio/digitale sul cuore potrebbe causare disturbi gravi della funzionalità cardiaca (vedere anche paragrafo “Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso“).

In caso di trattamento concomitante con bisfosfonati o fluoruro di sodio è consigliabile assumere FoscalD3 almeno due ore dopo (per evitare il rischio di una riduzione di assorbimento del bisfosfonato e del fluoruro di sodio).



POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)? Dosi e modo d'uso


1 bustina al giorno.

Modalità d'uso

Versare il contenuto della bustina in un bicchiere. Aggiungere una abbondante quantità di acqua (circa 150 ml); mescolare fino ad ottenere una sospensione omogenea, quindi bere immediatamente.

È consigliabile assumere la preparazione durante o subito dopo il pasto serale.



SOVRADOSAGGIO


Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)


In caso di sovradosaggio sospendere la somministrazione di calcio e di vitamina D, reidratare il paziente e se necessario effettuare la lavanda gastrica.



EFFETTI INDESIDERATI


Quali sono gli effetti collaterali di Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo)


Raramente possono insorgere lievi disturbi gastro-intestinali (nausea, costipazione, diarrea, dolore addominale) e reazioni di ipersensibilità (anafilassi, orticaria e rashes allergici). Sebbene l'ipercalcemia non dovrebbe verificarsi in pazienti con funzione renale conservata, i seguenti sintomi possono indicare la presenza di ipercalcemia: anoressia, nausea, vomito, cefalea, debolezza, apatia, sonnolenza. Manifestazioni più severe possono includere: sensazione di sete, disidratazione, poliuria, nicturia, dolore addominale, ileo paralitico, aritmie cardiache.



GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO


E' possibile prendere Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo) durante la gravidanza e l'allattamento?


La vitamina D ed i suoi metaboliti passano nel latte materno.

La gravidanza e l'allattamento determinano un aumentato bisogno di calcio e vitamina D. La dose giornaliera raccomandata risulta infatti di 1200 mg e 400 U.I. rispettivamente.

Non vi sono studi sull'utilizzo di FoscalD3 durante la gravidanza e l'allattamento. Quindi FoscalD3 per gli elevati dosaggi di calcio e di vitamina D non è indicato durante la gravidanza e l'allattamento.



GUIDA DI VEICOLI E USO DI MACCHINARI


Effetti di Foscald3 (calcio fosfato + colecalciferolo) sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari


Nessuno.



PRINCIPIO ATTIVO


Ogni bustina contiene:

Principi attivi:

calcio fosfato tribasico 3.100 mg (pari a calcio ione 1.200 mg)

colecalciferolo (vitamina D 3 ) 800 U.I.

Per gli eccipienti, vedere paragrafo “Lista degli eccipienti“.



ECCIPIENTI


Ogni bustina contiene:

glicol propilenico, arancio sole E 110, aroma crema limone, saccarinato sodico, acido citrico anidro, cellulosa microcristallina e carmellosa sodica, monopalmitato di saccarosio, biossido di silice, mannitolo.



SCADENZA E CONSERVAZIONE


Scadenza: 24 mesi

Conservare a temperatura non superiore a 25 °C



NATURA E CONTENUTO DEL CONTENITORE


Bustine singole di tipo classico costituite da accoppiato carta-alluminio-politene chiuse per saldatura.

Le bustine sono alloggiate in astucci di cartone in numero di 30.



PATOLOGIE CORRELATE




Data ultimo aggiornamento scheda: 03/04/2020

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube