Questran polvere 4 g polv. per sosp. orale 12 bustine

09 aprile 2020

Farmaci - Questran polvere

Questran polvere 4 g polv. per sosp. orale 12 bustine




Questran polvere è un farmaco a base di colestiramina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Ipolipemizzanti sequestranti degli acidi biliari. E' commercializzato in Italia da ITC Farma s.r.l..


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Cheplapharm Arzneimittel GmbH

CONCESSIONARIO:

ITC Farma s.r.l.

MARCHIO

Questran polvere

CONFEZIONE

4 g polv. per sosp. orale 12 bustine

FORMA FARMACEUTICA
Polvere

PRINCIPIO ATTIVO
colestiramina cloridrato

GRUPPO TERAPEUTICO
Ipolipemizzanti sequestranti degli acidi biliari

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

PREZZO
4,54 €


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)

Foglietto illustrativo Questran polvere (colestiramina cloridrato)

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Questran polvere (colestiramina cloridrato)? Perchè si usa?


ipercolesterolemia primaria, ipercolesterolemia associata a ipertrigliceridemia quando la prima rappresenta il maggior problema terapeutico, in tutti i casi che non rispondono al solo trattamento dietetico; in pazienti con ostruzione parziale delle vie biliari: per il sollievo del prurito associato all'ostruzione. Questran può essere utile, inoltre, per diminuire i livelli di colesterolo in pazienti con ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia, ma non è indicato qualora l'alterazione primaria sia la sola ipertrigliceridemia



CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Questran polvere (colestiramina cloridrato)


ostruzione completa delle vie biliari non potendo esplicare alcuna attività se la bile non viene secreta nell'intestino; ipersensibilità al farmaco; per la presenza di aspartame (30 mg per ogni bustina) il farmaco è controindicato nella fenilchetonuria. Generalmente controindicato in gravidanza e allattamento (vedere Avvertenze Speciali nel RCP)

INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Questran polvere (colestiramina cloridrato)


può ritardare o ridurre l'assorbimento di alcuni farmaci (fenilbutazone, warfarin, clorotiazide, tetracicline, penicillina G, fenobarbital, preparati a base di tiroide e tiroxina e la digitale); è pertanto consigliabile somministrare questi farmaci 1 ora prima dell'assunzione di Questran, oppure 4-6 ore dopo, comunque alla massima distanza di tempo possibile; in caso di trattamento discontinuo o di sospensione del trattamento con colestiramina considerare il rischio nei pazienti che assumono farmaci tossici come ad esempio la digitale, in quanto si verificherebbe un aumento dell'assorbimento della digitale stessa; particolari precauzioni dovrebbero essere previste in caso di uso contemporaneo di colestiramina ed anticoagulanti orali; inoltre, Questran può interferire con i farmaci (es. estrogeni) che come gli acidi biliari sono soggetti a circolo entero-epatico

POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Questran polvere (colestiramina cloridrato)? Dosi e modo d'uso


Adulti: la dose consigliata per gli adulti varia da 1 a 6 bustine al giorno prima dei pasti. La posologia ottimale sarà stabilita a giudizio del medico e secondo la gravità dei casi.
Nel trattamento del prurito associato all'ostruzione parziale delle vie biliari la dose è di 1-2 bustine al giorno.
Il momento suggerito per la somministrazione è al pasto ma può essere modificato in base alla necessità di evitare interferenze con altri medicinali. In caso di incrementi del dosaggio si raccomanda di farlo progressivamente ed effettuando controlli periodici dei livelli di lipidi e lipoproteine.
Bambini: occorre cautela in quanto un dosaggio preciso nei bambini non è stato stabilito. La posologia dovrà essere determinata caso per caso tenendo presente che non sono ancora conosciuti gli effetti a lungo termine del medicinale nei pazienti pediatrici.
Per ridurre gli effetti indesiderati gastrointestinali è utile cominciare la terapia nei bambini con 1 sola dose giornaliera di QUESTRAN. Si procederà quindi all'incremento posologico ogni 5/6 giorni fino al raggiungimento dell'effetto terapeutico desiderato. Dovrebbero essere sempre considerati i possibili effetti della colestiramina sull'assorbimento di vitamine ed elettroliti.


ECCIPIENTI


propilen glicolalginato, acido citrico anidro, aroma arancia, xanthan gum, aspartame, silice colloidale anidra


Data ultimo aggiornamento scheda: 28/01/2020

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Come diventare donatore di organi e tessuti
04 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Come diventare donatore di organi e tessuti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube