Gliclazide Pensa

04 luglio 2020

Gliclazide Pensa




Gliclazide Pensa è un farmaco a base di gliclazide, appartenente al gruppo terapeutico Ipoglicemizzanti orali. E' commercializzato in Italia da Pensa Pharma S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Gliclazide Pensa (gliclazide) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Gliclazide Pensa (gliclazide) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Gliclazide Pensa (gliclazide) e perchè si usa


Ipoglicemizzante orale nel diabete non insulino-dipendente, anche con complicazioni vascolari.



Come usare Gliclazide Pensa (gliclazide): posologia, dosi e modo d'uso


Nella maggioranza dei casi sono sufficienti 2 compresse al giorno di GLICLAZIDE PENSA in una o due somministrazioni; 1 compressa (talvolta ½) sarà sufficiente nel diabete lieve; 3 compresse nel diabete più serio.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Gliclazide Pensa (gliclazide)


Ipersensibilità alla gliclazide, alle sulfaniluree in genere o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Gravidanza, allattamento, insufficienza renale grave, diabete giovanile, diabete grave con denutrizione ed acidosi, tendenza al pre-coma o coma, traumi gravi, infezioni, chetosi grave, insufficienza epatica grave, associazione al miconazolo, diabete infantile.



Gliclazide Pensa (gliclazide) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Benché gli studi sugli animali non abbiano mostrato un effetto teratogeno della gliclazide, in mancanza di sufficienti informazioni sull'uomo, se ne controindica l'uso in gravidanza e analogamente durante l'allattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Gliclazide Pensa (gliclazide)


Eccezionalmente ipoglicemia che può essere facilitata dai fattori precedentemente richiamati o da eccessivo dosaggio. Analogamente con l'uso di sulfamidici ipoglicemizzanti sono state riferite possibili fotosensibilizzazioni ed effetti disulfiramsimili. Per quanto il prodotto sia molto ben tollerato altri effetti collaterali di minore importanza e transitori possono essere rappresentati da disturbi gastrointestinali e da eruzioni cutanee-mucose di origine allergica.

Turbe ematiche generalmente reversibili possono sopravvenire eccezionalmente nei soggetti sulfamidosensibili durante il trattamento con sulfaniluree: leucopenia, agranulocitosi, trombocitopenia, anemia. Non sono segnalate variazioni dei tests di funzionalità epatica.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

Rash, prurito, orticaria, angioedema, eritema, eruzioni maculopapulose, reazioni bollose (come la Sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube