Iopamiro

19 febbraio 2020

Iopamiro




Iopamiro è un farmaco a base di iopamidolo, appartenente al gruppo terapeutico Mezzi di contrasto. E' commercializzato in Italia da Bracco Imaging Italia S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Iopamiro (iopamidolo) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Iopamiro (iopamidolo) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Iopamiro (iopamidolo) e perchè si usa


Mezzo di contrasto idrosolubile non ionico per uso diagnostico.

Neuroradiologia

  • Mieloradicolografia
  • Cisternografia e Ventricolografia
Angiografia

  • Arteriografia cerebrale
  • Arteriografia coronarica
  • Aortografia toracica
  • Aortografia addominale
  • Angiocardiografia 
  • Arteriografia selettiva viscerale
  • Arteriografia periferica
  • Flebografia
Angiografia a sottrazione digitale (D.S.A.)

  • D.S.A. delle arterie cerebrali, delle arterie periferiche
  • D.S.A. addominale
Urografia

  • Urografia endovenosa
Altre indicazioni

  • Potenziamento del contrasto in T. C. (Tomografia computerizzata)
  • Artrografia
  • Fistulografia
  • Isterosalpingografia
Iopamiro 150 mg/ml Soluzione iniettabile trova indicazione in radiologia pediatrica ed angiografia digitale.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Iopamiro (iopamidolo)


Ipersensibilità al principio attivo e ai mezzi di contrasto idrosolubili o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Somministrazione intratecale

La concomitante somministrazione intratecale di corticosteroidi con Iopamidolo è controindicata (vedere sezione 4.5 Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione).

Per la possibilità di sovradosaggio, è controindicata l'immediata ripetizione dell'esame mielografico non andato a buon fine per problemi tecnici.

Isterosalpingografia

Le indagini dell'apparato genitale femminile sono controindicate in caso di gravidanza accertata o presunta e in caso di flogosi acuta (vedere Paragrafo 4.6)



Iopamiro (iopamidolo) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

La sicurezza di iopamidolo durante la gravidanza non è stata stabilita.

Dal momento che l'esposizione alle radiazioni durante la gravidanza dovrebbe essere in ogni caso evitata, in presenza o meno di mezzo di contrasto, occorre considerare con attenzione i benfici dell'indagine radiologica con raggi X. Oltre all'esposizione del feto alle radiazioni, occore anche prendere in considerazione, nel considerare il rapporto rischio beneficio, la sensibilità dei tessuti tireoidei fetali ai mezzi di contrasto contenenti iodio.

Isterosalpingografia

Le indagini all'apparato genitale femminile sono controindicate in caso di gravidanza accertata o presunta ed in caso di flogosi acuta (vedere Paragrafo 4.3).

Gli studi su animali non indicano effetti diretti od indiretti su gravidanza e sullo sviluppo embrionale/fetale. È necessario essere prudenti nel prescrivere il mezzo di contrasto a donne in stato di gravidanza.

Allattamento

I mezzi di contrasto contenenti iodio vengono scarsamente escreti nel latte umano. A dosi terapeutiche sono improbabili effetti dannosi sul lattante. Tuttavia, sebbene non siano stati evidenziati effetti indesiderati nei lattanti, si deve prestare attenzione quando si somministrano mezzi di contrasto radiologici endovascolari a donne che allattano a causa di possibili eventi avversi e si dovrebbe prendere in considerazione la sospensione dell'allattamento per le 24 ore successive al trattamento con mezzo di contrasto iodato.

Fertilità

Non sono disponibili studi clinici adeguati e controllati sulla fertilità.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Antibiotico, sì o no?
16 gennaio 2020
Quiz e test della salute
Antibiotico, sì o no?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube