Mikocare

10 aprile 2020

Mikocare




Mikocare è un farmaco a base di amorolfina, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da Difa-Cooper S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Mikocare (amorolfina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Mikocare (amorolfina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Mikocare (amorolfina) e perchè si usa


Trattamento delle onicomicosi senza coinvolgimento della matrice ungueale causate da dermatofiti, lieviti e muffe.

Raccomandazioni ufficiali nell'uso appropriato di agenti fungicidi devono essere prese in considerazione.



Come usare Mikocare (amorolfina): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti e anziani

Lo smalto per unghie deve essere applicato sulle unghie colpite delle dita delle mani o dei piedi una volta a settimana. L'applicazione due volte a settimana può rivelarsi utile in alcuni casi.

Popolazione pediatrica

Mikocare non è raccomandata per l'uso nei bambini a causa della mancanza di dati sulla sicurezza e l'efficacia.

Modo di somministrazione

Il paziente deve applicare lo smalto nel modo seguente:

  1. Prima di iniziare il trattamento con Mikocare, è necessario che le zone interessate dell'unghia (in particolare la superficie) siano limate il più a fondo possibile usando la lima per unghie fornita. La superficie dell'unghia deve poi essere pulita e sgrassata usando un tampone detergente all'alcool.
Prima di ripetere l'applicazione di Mikocare, le unghie colpite devono essere limate nuovamente se necessario e poi devono essere pulite con il tampone detergente per rimuovere ogni traccia di smalto.

Attenzione: la lima per unghie usata per le unghie malate non deve essere usata per le unghie sane.

  1. Con una delle spatole riutilizzabili fornite, applicare lo smalto su tutta la superficie dell'unghia malata. Lasciare asciugare lo smalto per 3-5 minuti. Dopo l'uso, pulire la spatola con lo stesso tampone usato in precedenza per pulire le unghie. Tenere il flacone accuratamente chiuso.
Per ogni unghia da trattare bisogna immergere la spatola nello smalto, senza strofinarla sul bordo del flacone stesso.

Attenzione: quando si utilizzano solventi organici (diluenti, acqua ragia, ecc.), indossare guanti impermeabili al fine di proteggere lo smalto Mikocare presente sulle unghie.

Il trattamento deve essere continuato senza interruzioni fino a quando l'unghia non si è rigenerata e la zona colpita è completamente guarita. La frequenza e la durata del trattamento richieste dipendono essenzialmente dall'intensità e dalla localizzazione dell'infezione. In generale occorrono sei mesi di terapia (per le unghie delle mani) e da nove a dodici mesi (per le unghie dei piedi). Si raccomanda un controllo dei risultati del trattamento ad intervalli di circa tre mesi approssimativamente. Se è presente anche Tinea pedis deve essere trattata con una appropriata crema antimicotica.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Mikocare (amorolfina)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Mikocare (amorolfina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

L'esperienza relativa all'utilizzo di amorolfina durante la gravidanza è limitata. Sono stati riportati solo pochi casi di esposizione all'amorolfina topica in donne in gravidanza durante il periodo post-autorizzativo, pertanto il rischio potenziale non è noto. Studi condotti in animali hanno mostrato una tossicità riproduttiva a dosi orali elevate.

Allattamento

L'esperienza relativa all'utilizzo di amorolfina durante l'allattamento è limitata. Non è noto se l'amorolfina è escreta nel latte materno. L'uso di amorolfina deve essere evitato durante l'allattamento.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Come diventare donatore di organi e tessuti
04 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Come diventare donatore di organi e tessuti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube