Prepidil Gel Vaginale

06 aprile 2020

Prepidil Gel Vaginale




Prepidil Gel Vaginale è un farmaco a base di dinoprostone, appartenente al gruppo terapeutico Ormoni ossitocici. E' commercializzato in Italia da Pfizer S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone) e perchè si usa


Induzione del travaglio di parto in gravide a termine o prossime ad esso e nella gravidanza protratta, in presenza di condizioni favorevoli all'induzione e con feto singolo in presentazione cefalica.



Come usare Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone): posologia, dosi e modo d'uso


La dose iniziale di PREPIDIL gel vaginale è di 1 mg, somministrata nel fornice vaginale posteriore.

Dopo 6 ore, può essere somministrata una seconda dose di PREPIDIL gel vaginale pari a 1 mg o a 2 mg, in funzione della necessità e regolandosi in base al seguente criterio: in assenza di risposta alla dose iniziale di 1 mg, somministrare una dose di 2 mg, mentre per aumentare una risposta già presente con la dose iniziale, somministrare 1 mg.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone)


La somministrazione di PREPIDIL gel non è indicata nelle pazienti per le quali i farmaci ossitocici sono generalmente controindicati e quando contrazioni uterine prolungate sono considerate inappropriate, come nei seguenti casi:

  • precedenti interventi chirurgici a livello uterino, quali taglio cesareo o isterotomia
  • sproporzione cefalo-pelvica;
  • precedenti travagli di parto difficili e/o parti traumatici;
  • grandi multipare (6 o più precedenti gravidanze a termine)
  • gravidanze multiple 
 

Inoltre è controindicata nelle seguenti situazioni:

  • in presenza di rottura delle membrane;
  • presentazione non cefalica del feto;
  • in presenza di perdite ematiche vaginali di natura sconosciuta durante l'attuale gravidanza;
  • quando l'andamento della frequenza cardiaca fetale suggerisce una incipiente compromissione fetale;
  • in presenza di condizioni ostetriche tali per cui il rapporto beneficio/rischio, sia materno sia fetale, è a favore di un intervento chirurgico;
  • ipersensibilità al principio attivo, verso le prostaglandine o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza:

PREPIDIL gel è un agente ossitocico, pertanto il suo impiego appropriato durante la gravidanza è al termine della gestazione o in prossimità di esso. 

Allattamento:

Le prostaglandine sono escrete nel latte materno a concentrazioni molto basse. Non sono state osservate differenze rilevabili tra il latte delle donne che hanno partorito prematuramente e il latte di quelle che hanno portato a termine la gravidanza.




Quali sono gli effetti collaterali di Prepidil Gel Vaginale (dinoprostone)


Eventi avversi materni:

Disturbi del sistema immunitario: reazioni di ipersensibilità (ad es. reazione anafilattica, shock anafilattico, reazione anafilattoide).

Patologie gastrointestinali: nausea e/o vomito, diarrea.

Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo: lombalgia.

Condizioni di gravidanza, puerperio e perinatali: ipercinesia o ipertono uterino, rottura dell'utero, emorragia post-partum.

Patologie dell'apparato riproduttivo e della mammella: sensazione di calore in vagina Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione: febbre.

Eventi avversi fetali:

Condizioni di gravidanza, puerperio e perinatali: morte fetale.

Esami diagnostici: alterazioni del battito cardiaco fetale durante il travaglio e sofferenza fetale, depressione neonatale alla nascita, con indice di Apgar inferiore a 7.

Sorveglianza post-marketing:

Patologie del sistema emolinfopoietico: è stato riportato un aumento del rischio di coagulazione intravascolare disseminata post-partum in quelle pazienti nelle quali il travaglio era stato indotto farmacologicamente, sia con dinoprostone sia con ossitocina. (vedere sez. 4.4 “Avvertenze speciali e precauzioni di impiego“). Tuttavia, la frequenza di questo evento avverso sembra essere rara (<1/1000 parti).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Come diventare donatore di organi e tessuti
04 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Come diventare donatore di organi e tessuti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube