Trofodermin

28 gennaio 2021

Trofodermin


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Trofodermin (clostebol + neomicina)


Trofodermin è un farmaco a base di clostebol + neomicina, appartenente al gruppo terapeutico Androgeni. E' commercializzato in Italia da LABORATORIO FARMACEUTICO S.I.T. S.r.l. . Specialità Igienico Terapeutiche

Confezioni e formulazioni di Trofodermin disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Trofodermin disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Trofodermin e perchè si usa


Abrasioni ed erosioni; lesioni ulcerative cutanee (ulcere da varici, piaghe da decubito, ulcere traumatiche); ragadi del capezzolo, ragadi anali; ustioni; ferite infette; ritardi di cicatrizzazione; radiodermiti; stati distrofici cutanei (secchezza, fissurazione, desquamazione).

Indicazioni: come usare Trofodermin, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Trofodermin 500 mg/100 g + 500 mg/100 g crema:

1-2 applicazioni al giorno. Stendere uno strato sottile di crema sulla parte lesa ed eventualmente ricoprire la parte lesa con garza sterile.

Trofodermin 5 mg/ml + 5 mg/ml spray cutaneo, sospensione:

1-2 applicazioni al giorno; ricoprire eventualmente la parte lesa con garza sterile.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Trofodermin


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Trofodermin può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


In gravidanza e durante l'allattamento il farmaco dovrà essere somministrato soltanto in caso di effettiva necessità.

Quali sono gli effetti indesiderati di Trofodermin


L'uso, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione.

Inoltre, un'applicazione prolungata per più settimane su vaste zone di tessuti lesi potrebbe dar luogo alla comparsa di effetti sistemici, quali l'ipertricosi dovuta ad un massivo assorbimento di clostebol.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa