Velbe

12 novembre 2019

Velbe




Velbe è un farmaco a base di Vinblastina Solfato, appartenente al gruppo terapeutico Antineoplastici. E' commercializzato in Italia da EG S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Velbe (Vinblastina Solfato) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Velbe per accedere alla scheda relativa e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Velbe (Vinblastina Solfato) e perchè si usa


Morbo di Hodgkin generalizzato (Stadio III-IV della modificazione Ann Arbor del Rye staging system).

Linfoma linfocitico (nodulare, diffuso, scarsamente differenziato, ben differenziato).

Linfoma istiocitico.

Mycosis fungoides (stadi avanzati).

Carcinoma del testicolo (fase avanzata).

Sarcoma di Kaposi.

Morbo di Letterer-Siwe (Istiocitosi X).

Coriocarcinoma resistente ad altri agenti chemioterapici.

Carcinoma della mammella, resistente ad altre misure terapeutiche.

Il VELBE viene generalmente somministrato in combinazioni con altri agenti anti-neoplastici.

In caso di morbo di Hodgkin recidivante dopo regime MOPP o precedentemente trattato, è disponibile un protocollo che prevede la ciclofosfamide invece della mostarda azotata e VELBE invece di Vincristina.

Il VELBE somministrato da 6 a 8 ore prima della bleomicina può significativamente potenziare l'azione di quest'ultima.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Velbe (Vinblastina Solfato)


  • Ipersensibilità al principio attivo o agli alcaloidi della vinca
  • leucopenia, non correlata al tumore.
  • Infezione incontrollata grave. Tali infezioni, prima di somministrare VELBE, devono essere controllate con antisettici.
In nessuna circostanza VELBE può essere somministrata nel liquido cerebrospinale (somministrazione intratecale), poichè tale somministrazione è fatale (vedere paragrafo 4.4).



Velbe (Vinblastina Solfato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Durante la gravidanza è necessario usare prudenza nella somministrazione di tutti i farmaci oncolitici.

Non sono disponibili dati sufficienti sull'uso di vinblastina durante la gravidanza. L'azione farmacologica indica tuttavia potenziali effetti nocivi durante la gravidanza. Gli studi preclinici hanno rivelato genotossicità, teratogenicità e altre tossicità riproduttive. VELBE non deve essere utilizzato durante la gravidanza se non ritenuto strettamente necessario.

Se si ritiene assolutamente necessario il trattamento con VELBE durante la gravidanza o se si instaura una gravidanza durante il trattamento, la paziente deve essere informata sui rischi per il feto e deve essere monitorata attentamente. Deve essere considerata la possibilità di consultazioni genetiche.

La vinblastina solfato può causare lesioni fetali quando è somministrata in donne gravide. Gli animali di laboratorio trattati con questo farmaco nelle fasi iniziali della gravidanza presentano riassorbimento del prodotto del concepimento; i feti sopravvissuti dimostrano deformità macroscopiche. Alle donne in età feconda si dovrà consigliare di evitare una possibile gravidanza.

I pazienti di sesso maschile e femminile in età fertile devono adottare misure contraccettive efficaci durante e per almeno 3 mesi, preferibilmente 6 mesi, dopo il trattamento con vinblastina.

Allattamento

Non è noto se la vinblastina venga escreta nel latte materno umano. La vinblastina è controindicata durante l'allattamento. Durante il trattamento con vinblastina bisogna sospendere l'allattamento.

Fertilità

La vinblastina può ridurre la fertilità sia dell'uomo sia della donna. Come per molti medicinali, non sono disponibili dati sugli effetti della vinblastina sulla spermatogenesi. È stata osservata aspermia nell'uomo. Studi animali indicano un'interruzione della divisione nella metafase e alterazioni degenerative a carico delle cellule germinali.

L'infertilità reversibile o irreversibile sia nell'uomo sia nella donna è possibile dopo il trattamento con vinblastina.

Alcune pazienti trattate con vinblastina in associazione con altri farmaci hanno presentato amenorrea. Di frequente è stata riscontrata una ripresa delle mestruazioni.

I pazienti maschi devono informarsi sulla raccolta dello sperma prima di iniziare il trattamento con VELBE.



Velbe (Vinblastina Solfato) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a numeri di paragrafo non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Ultimi articoli
Carcinoma renale: nove domande per conoscerlo
24 ottobre 2019
Notizie e aggiornamenti
Carcinoma renale: nove domande per conoscerlo
Psoriasi
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Psoriasi
Bambole senza capelli per i piccoli pazienti oncologici
14 settembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Bambole senza capelli per i piccoli pazienti oncologici