23/02/05  - Leucemia - Malattie infettive

23 febbraio 2005

Leucemia




Domanda del 23 febbraio 2005

Domanda


sono un uomo di 31 anni,a catanzaro mi hanno diagnosticato una forma di leucemia allo stadio iniziale,devono ancora arrivare i risultati della tipizzazione della malattia.Comunque io ho deciso di andare a Genova per un confronto,non fidandomi dei nostri ospedali.La mia domanda è se posso viaggiare in aereo da catanzaro a genova avendo la milza ingrossata di circa 23 cm. rischio qualche complicazione? Attendo una vostra risposta,grazie.Spero di potermi curare...
Risposta del 26 febbraio 2005

Risposta di GIAN LUCA MARIA ALATI


Sono un Anestesista Rianimatore: c'è sempre un rischio nei viaggi, ma per quel che domanda, la brevità del viaggio aereo, il fatto che la "pressurizzazione" della cabina sia come stare a circa 900-1000 metri, quindi con una discreta ossigenazione, il poter evitare traumi all'addome e violente succussioni (certo meno che in automobile e senza "scalini" alti e la lunghezza dei viaggi in treno) fa preferire certamente il viaggio aereo. Le faccio molti auguri e non disperi mai: nel suo caso sono stati fatti molti progressi e l'oncoematologia di oggi è in grado di dare delle ottime risposte.

Dott. Gian Luca Maria Alati
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata



Il profilo di GIAN LUCA MARIA ALATI
Risposta del 26 febbraio 2005

Risposta di DOMENICO FERDINANDO FILOMIA


Secondo me, può tranquillamente fidarsi dei medici del reparto di onco-ematologia dell ?ospedale "PUGLIESE CIACCIO" di Catanzaro che conosco personalmente, ma se vuole un riscontro diagnostico e terapeutico con altri medici potrebbe rivolgersi all'ematologia di Reggio Calabria, Centro di assolutà rilevanza nazionale per l'ematologia ed i trapianti di midollo. Di certo risparmierà un viaggio in aereo e ridurrà al minimo i problemi logistici, considerata la vicinanza della sua città con Reggio Calabria.
Le faccio i migliori auguri.

Dott. Domenico Ferdinando Filomia
Medico Ospedaliero
CASTROVILLARI (CS)



Il profilo di DOMENICO FERDINANDO FILOMIA
Risposta del 26 febbraio 2005

Risposta di GIOVANNI MIGLIACCIO


Benchè le norme che regolano questo sito vietino di indicare Strutture pubbliche o private cui rivolgersi, in questo caso credo che sia doverosa una eccezione anche per sollecitare una maggiore informazione tesa a rimuovere molti luoghi comuni, primo fra tutti l'inefficenza degli Ospedali del Sud.
Infatti al sud vi sono numerosi Ospedali che non hanno nulla da invidiare a quelli del nord, sia come qualità delle Strutture sia come grado di professionalità dei medici e del personale paramedico. Certo qualche Struttura avrebbe bisogno di esser dotata di strumentazioni scientifiche più moderne e forse di qualche ritocco alle suppellettili, ma anche al nord non mancano esempi di inefficenza e di scarsità di infrastrutture.
Anch'io pertanto Le consiglio caro signore di Catanzaro, a rimanere nella propria Regione, se non nella propria città, a curarsi. Intanto mille Auguri!

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)



Il profilo di GIOVANNI MIGLIACCIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Malattie infettive
19 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Vacanze all’estero: attenzione alle zanzare
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla