Affaticamento cronico

10 dicembre 2006

Affaticamento cronico




07 dicembre 2006

Affaticamento cronico

Ho 42 anni e soffro di un costante stato di stanchezza di affaticamento costante accentuato nel periodo premestruale da circa un annno e mezzo. Gli esami clinici rilevano la waleer rose positiva, il fattore reumatoide a 108, l'alfa1 glicoproteina a 200. La settimana scorsa ho fatto il test per la mononucleosi e per il citomegalovirus e i risultati sono i seguenti: mononucleosi IGM positiva IGG 200 citomegalovirus IGM negativa IGG 23. CPK 428 Capisco che la sintomatologia attuale potrebbe essere motivata dall'EBV positivo, ma le mie difficoltà sono iniziate già nel luglio 2005. Lei che ne pensa?

Risposta del 10 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


In effetti la presenza di IgG per EBV non ha nessuna importanza, in quanto testimonia di un avvenuto contatto col virus anteriore e non databile. Gli altri indici riscontrati nel 2005, invece, sono riferibili ad una patologia certamente indipendente da tale infezione, per considerazioni di natura sia statistica che di patologia generale.
Cordiali saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Risposta del 10 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Mononucleosi IGM positiva IGG 200 dimostrano chiaramente la presenza attuale del virus. Il virus ha la caratteristica di permanere latente nelle cellule, soprattutto quelle del sistema linfatico, linfonodi, per lunghissimo tempo, dopo i suo ingresso, si riattiva ogni tanto, creando patologie caratteristiche del virus, la più frequente è l’infiammazione delle vie aeree; ogni volta che si riattiva, la patologia diventa gradatamente sempre più grave, come lei può constatare, analizzando attentamente la sua storia anamnestica; pertanto la presenza delle IgM, dimostra una riattivazione importante. Questo virus si accompagna spesso al cytomegalovirus, anche lui con la medesima caratteristica, rimane latente, ma prevalentemente nelle cellule epatiche, da qui il rialzo delle CPK.
La waleer rose positiva, il fattore reumatoide a 108, l'alfa1 glicoproteina a 200. dimostrano che il virus ha cominciato a combinare pasticci.
La distinzione matematica, per cui se le IgM sono assenti, il virus non è più presente è ormai obsolleta, superata dalla ricerca scientifica da molti anni.
e soffro di un costante stato di stanchezza di affaticamento costante accentuato nel periodo premestruale da circa un anno e mezzo questi sono i sintomi iniziale della sindrome da stanchezza cronica/ Fibromialgia, che è provocata dal virus di Epstein-Barr, il quale può innescare anche le tiroiditi, quindi accentuare la stanchezza per il sopraggiungere di un ipotiroidismo, creato da una Tiroidite trascurata.
Applicando il ragionamento adeguato, suggerito sia dalla medicina convenzionale che da quella biologica, si può giungere ad una diagnosi e susseguentemente, ad una terapia, che eradichi i responsabili, insieme all’EBV, riporti il sistema immunitario, ad un funzionamento fisiologico.
Saluti

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Risposta del 10 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Devo correggere la mia precedente risposta, in quanto mi era sfuggito che le IgMsono positive. Il discorso però non cambia, perchè posso confermare la perplessità da lei espressa: l'infezione attiva è attuale, i problemi sono antecedenti.
Saluti.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa