Allergia alimentare al glutine

23 giugno 2004

Allergia alimentare al glutine




18 giugno 2004

Allergia alimentare al glutine

Circa sei anni fa ho fatto delle prove allergiche: è stata riscontrata una tenue positività dello 0, 35% di allergia la glutine. Da allora ho continuato a fare una dieta n ormalissima ricca di farinacei (sono molto goloso di pane, pasta e dolci): fino ad ora non mi è accaduto niente! Che rischi posso correre? A lungo andare che conseguenze ci potrbbero essere? Il valore dell'allergia è molto irrilevante? Un giorno anche piccole quantità di glutine potrebbero scatenare problemi gravi?

Risposta del 23 giugno 2004

Risposta a cura di:
Dott. ANTONIO MARRAFFA


Se l'ingestione di farinacei nel tempo non le ha causato sintomi, può stare tranquillo;non è detto, peraltro che lei sia effettivamente positivo ai test della Celiachia in quanto anche in un recente passato, fino a quando non sono stati messi a punto test più sensibili e specifici, i test davano talvolta dei falsi positivi.

Dott. Antonio Marraffa
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa