Angiomiolipoma?

29 ottobre 2014

Angiomiolipoma?




29 ottobre 2014

Angiomiolipoma?

Maschio, 63 anni, gia sofferente di coliche renali per calcoli, ed operato di IPB, all'inizio di quest'anno in sede di ricovero per coliche renali, mi sottopongo a TC-Multistrato Addome-Pelvi senza mdc con il seguente referto:
" Esame limitato per la mancata somministrazione di mdc come da specifica richiesta medica.
Calcolo di 5mm nel gruppo caliceale medio rene sx.
Ureteronefrosi sx con presenza di calcolo di 7mm in sede iuxtavescicale.
Formazione rotondeggiante di circa 30mm in corrispondenza del polo inferiore del rene sx di non univoca interpretazione (angiomiolipoma? ). Utile completamento con mdc. "
Due giorni fa ho eseguito ecografia reni+vescica con il seguente referto:
" Rene dx in sede, regolare per dimensione e spessore cortico-midollare con presenza di cisti semplice al polo inferiore di circa 20mm e di alcuni microspot ipererecogeni. Rene sx in sede, di regolare spessore cortico-midollare, con presenza al polo inferiore di formazione disomogenea iperecogena con aree anecogene contigue di circa 32mm che mostra segni di vascolarità ;. Utile approfondimento diagnostico. Presenza di cisti semplice sempre al polo inferiore omolateraledi circa 20mm. Non dilatazioni calico-pieliche.
Vescica repleta, a contenuto omogeneo. Prostata aumentata di dimensioni, di aspetto disomogeneo con precipitati iperecogeni. " ;.
Durante il ricovero, e quindi col primo referto non hanno dato importanza alla cosa, adesso mi suggeriscono la RMN. Secondo voi ha senso fare questo esame, oppure cosa sarebbe più indicato per togliersi ogni pensiero? Dagli esami già eseguiti è possibile che si tratti di qualcosa di serio? Ringrazio e saluto cordialmente.

Risposta del 29 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Dott. NICOLA GIOTTA


E'utile un approfondimento diagnostico per definire meglio quanto osservato.
Si sottoponga agli esami consigliati con serenità.
E'possibile ancor prima della RNM far valutare da un medico se vi siano differenze di dimensioni della lesione tra quanto osservato ad inizio anno rispetto a due giorni fa, per avere maggiori informazioni.
Saluti

Dott. Nicola Giotta
Medico Ospedaliero
Specialista in Nefrologia
Asti (AT)

Ultime risposte di Rene e vie urinarie




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube