Insufficienza renale acuta

20 agosto 2022

Insufficienza renale acuta: cause, sintomi e cure



Indice


Definizione


Insufficienza renale acuta: definizione e generalità


È una condizione di riduzione del volume di filtrazione glomerulare che insorge repentinamente in pochi giorni ed è potenzialmente reversibile. Comporta un grado più o meno serio di compromissione delle funzioni renali metaboliche ed endocrine.

Cause


Insufficienza renale acuta: cause principali


Il rene è un organo molto vascolarizzato e per questo molto vulnerabile a lesioni da cause ischemiche, tossiche, immunologiche, allergiche, infettive; inoltre a valle dell'apparato renale il sistema urinario può incorrere in forme ostruttive, che si riflettono poi negativamente sul rene. Per questi motivi le cause che portano all'insufficienza renale acuta possono essere moltissime, e spesso la condizione origina dalla presenza di multiple condizioni di rischio. Tra i fattori di rischio più comuni che, nel corso degli anni, possono compromettere la funzione renale: l'ipertensione arteriosa, il fumo, le dislipidemie e il consumo eccessivo di alcolici, perché danneggiano il microcircolo, ma anche l'uso protratto di farmaci con impatto cardiovascolare, come diuretici, antipertensivi, antinfiammatori.

Sintomi

Insufficienza renale acuta: sintomi più comuni


Nella maggioranza dei casi si ha ritenzione idrica, oliguria, ipertensione arteriosa, compromissione emodinamica cardiaca e respiratoria.

Diagnosi

Insufficienza renale acuta: come efftuare la diagnosi


Per la diagnosi sono sufficienti determinazioni in sequenza di azotemia e creatininemia per alcuni giorni consecutivi. Se il rapporto Bun (Blood urea nitrogen)/ creatinemia è superiore a 20 la situazione è già critica.

Cure

Insufficienza renale acuta: cure e rimedi


Le terapie che dipendono molto anche dalla causa specifica sono tese a ripristinare in primis l'idratazione, per via parenterale, e la diuresi, con la somministrazione di farmaci diuretici, fino alla completa ripresa della funzione renale. Qualsiasi intervento deve essere attuato in regime di ricovero, sotto controllo giornaliero da parte dello specialista.

Fonte: Rugarli. Medicina Interna sistematica. Sesta edizione - 2010 Elsevier


Farmaci

Di seguito è riportato l'elenco dei principi attivi maggiormente utilizzati nella cura di questa patologia. E' sempre necessario consultare il proprio medico per la scelta di un farmaco, del principio attivo e della posologia più indicati per il paziente.

Tags:


Patologie e sintomi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Cistite, come comportarsi
Rene e vie urinarie
22 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Cistite, come comportarsi
Petroselinum, il prezzemolo e le sue molteplici proprietà
Rene e vie urinarie
02 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Petroselinum, il prezzemolo e le sue molteplici proprietà
Una dieta adeguata previene la formazione di calcoli renali
Rene e vie urinarie
10 marzo 2021
Notizie e aggiornamenti
Una dieta adeguata previene la formazione di calcoli renali
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa