Cicatrice post-cesareo

16 gennaio 2005

Cicatrice post-cesareo




12 gennaio 2005

Cicatrice post-cesareo

Ho avuto a distanza di 4 anni due figli entrambi nati con parto cesareo. Mentre con il primo nell'arco di alcuni mesi la cicatrice si era schiarita ed appiattita fino a diventare quasi invisibile, con il secondo (1 anno e mezzo fa) la cicatrice risulta ancora MOLTO evidente: è storta, e subito al di sopra di questa si è formato come un "sacchettino" di pancia (anche questo storto) visibile anche attraverso gli indumenti. Dopo un consulto mi è stata consigliata una "mini addominoplastica" con revisione della cicatricatrice. Secondo Lei esiste la possibilità di far rientrare questo intervento in un regime di convenzione (visto che in caso contrario non ho la possibilità di affrontare una spesa del genere)? Grazie

Risposta del 16 gennaio 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARIO DALBUONO


Signora,
da quello che scrive, in effetti, una miniaddominoplastica è il rimedio all'esuberanza di cute che sporge dalla cicatrice.
La convenzione con il S. S. N. è possibile soltanto per problematiche funzionali, inerenti cicatrici di vecchia data o malformazioni congenite.
Alcuni osano spingere tale convenzione anche su problematiche che nulla hanno a che vedere con disturbi funzionali.
Il suo caso è un po' ai limiti essendo una conseguenza d'intervento di necessità (taglio cesareo).
Forse è possibile, ma serebbe prudente che chiedesse prima alla ASL di sua residenza.

Dott. Mario Dalbuono
Casa di cura privata
Specialista attività privata
TRENTO (TN)

Ultime risposte di Chirurgia estetica




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa