Colon irritabile?

02 dicembre 2019

Colon irritabile?




27 novembre 2019

Colon irritabile?

Da qualche anno soffro (soprattutto nei periodi freddi) di episodi diarroici e continuo meteorismo (questo tutto l'anno).
A seguito di visita gastroenterologica mi è stata diagnosticata una possibile sindrome del colon irritabile (previo esami che confermino la diagnosi di cui sopra).
Gli esami hanno dato tutti esito negativo ma la cosa molto strana è che il giorno del Breath test al lattosio, dopo che mi è stata data la soluzione al lattosio ho iniziato a sentire che si è formata molta aria in pancia e dopo qualche ora ho avuto una scarica di diarrea totalmente liquida.
Il gastroenterologo mi ha detto di eliminare lo stesso il lattosio e che potrebbe essere un falso negativo.
Lei cosa ne pensa in merito?

Risposta del 02 dicembre 2019

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


In un caso su quattro ciò che viene identificato come colon irritabile ritrova una causa specifica nella sensibilità al glutine non celiaca con sintomi che possono essere comuni ad entrambe e che regrediscono alla sospensione dell’assunzione con la dieta di pane e pasta. Non sempre infatti le coliti sono l’espressione di una sindrome del colon irritabile. Nel 5% dei casi a essere responsabile di quei sintomi e di altre alterazioni del funzionamento dell’apparato intestinale è il glutine. Il dato è diffuso dall’Aigo, l’Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri, a conclusione di uno studio condotto per individuare la diffusione della sensibilità al glutine.

Nell’ambito della ricerca, per tre settimane il team ha eliminato dalla dieta dei pazienti coinvolti gli alimenti contenenti glutine, il complesso proteico presente in diversi cereali, dal frumento all’orzo e, di conseguenza, in tantissimi alimenti. Senza questi cibi i sintomi scomparivano per poi fare una nuova comparsa nei pazienti che li avessero riassunti. Pertanto, è possibile ipotizzare il ricorso a un trattamento basato sull’alimentazione per le persone sensibili al glutine.

Eliminare del tutto i cibi contenenti glutine è l’unica terapia in grado di garantire un buono stato di salute a chi soffre di celiachia, l’intolleranza permanente a questa sostanza. Distinta dalla celiachia, che in Italia colpisce una persona su cento secondo l’Aic, Associazione italiana celiachia, è però la sensibilità al glutine.

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube