Deviazione setto nasale

24 aprile 2007

Deviazione setto nasale




20 aprile 2007

Deviazione setto nasale

Dopo una visita specialistica mi è stata riscontata “una deviazione stenosante del setto nasale a destra. Ipertrofia compensatoria del turbinato inferiore di sinistra”. Essendo anche un soggetto allergico, mi è stato consigliato l’intervento chirurgico. Ho 27 anni, e questo problema comincia a darmi dei grossi fastidi specialmente quando faccio sport. E’ consigliabile l’intervento? Quali sono i rischi a cui posso incorrere? Abito in Provincia di Livorno, e lo specialista che mi ha visitato, opera alla Casa di Cura S. Camillo di Forte dei Marmi. E’ il caso di consultare un altro specialista? Vi ringrazio anticipatamente M.

Risposta del 24 aprile 2007

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO ROMANO


tutti, tranne poche eccezioni, abbiamo il setto nasale deviato, una gamba più corta dell'altra ecc.

si interviene, in questo caso giustamente, se si hanno ostruzioni nasali invalidanti e continue. il ricorso al laser chirurgico, per ridurre i turbinati ipertrofici, è uno dei sistemi più moderni. si può anche modificare la deviazione del setto nasale e ridurre o asportare la piramide nasale. Il rischio di complicazioni, in buone mani, è praticamente nullo ma la recidiva, in parte, dei sintomi precedenti, è quasi la costante. cordiali saluti.

a proposito, la prossima volta, descriva per sommi capi, l'intervento che le hanno proposto, grazie.

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)

Ultime risposte di Chirurgia estetica




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa