Masto additiva con ptosi lieve

19 marzo 2011

Masto additiva con ptosi lieve




Domanda del 15 febbraio 2011

Masto additiva con ptosi lieve


Gentili dottori,
ho 29 anni e mi sono recata in visita da un chirurgo plastico perché volevo ingrandire il seno. Il chirurgo ha riscontrato una ptosi 'lieve' (distanza sterno-seno 24 cm e 23,5 cm) e mi ha proposto le 2 seguenti alternative:
1) mastopessi con cicatrice verticale (sconsigliata fortemente da lui stesso, per via delle cicatrici)
2)solo mastoplastica additiva, lasciando quindi la ptosi e mettendo una protesi non troppo grande (280 cc sotto ghiandola) per non caricare troppo la mia pelle (valutata poco elastica).
Devo dire che nessuna delle 2 soluzioni mi convince: avevo sentito parlare della round block, ma il dottore l'ha sconsigliata in quanto i punti, anche se permanenti, tendono a slargarsi e ad allargare l'areola. E' davvero così elevato questo rischio da dover escludere a priori tale alternativa, che permetterebbe invece di risolvere la ptosi e riempire il seno con una protesi un po' più grande? O forse sono in pochi a praticare tale tipo di intervento? Grazie.
Risposta del 23 febbraio 2011

Risposta di CLAUDIO BERNARDI


Gentile signora,
la tecnica round-block deve essere nel bagaglio tecnico di un buon chirurgo plastico. Il rischio dell'allargamento della cicatrice però esiste davvero ma soprattutto quando si "forza" l'indicazione , ovvero si cerca di risolvere con questa metodica anche ptosi mammarie maggiori che necessiterebbero anche la cicatrice verticale.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi

a href="http://www.dica33.it/Claudio_Bernardi?esp=7462" Claudio Bernardi /a
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Roma (RM)


Il profilo di CLAUDIO BERNARDI
Risposta del 19 marzo 2011

Risposta di DANILO DE GREGORIO


Gentile sig.ra, una ptosi mammaria con tessuti lassi ed eventuale perdita di volume danno l'indicazione per la correzione mediante un intervento di mastopessi (con o senza protesi), con cicatrice verticale, round-block secondo Benelli, o con tecnica di Pitanguj etc. Tale procedura è sempre susseguente ad una corretta valutazione della situazione anatomica esistente e all' indicazione successiva . In ogni caso la tecnica migliore la sceglie il chirurgo che la valuta in base all'esperienza e alla probabilità di risultato prospettato. Le cicatrici sono un prezzo accettabile come per qualsiasi procedura chirurgica, anche se è meglio una cicatrice più lunga con un risultato duraturo che una piccola cicatrice con un risultato che necessita di revisione a breve. Se non soddisfatta del consulto o dubbiosa esegua altri consulti con altri professionisti e poi valuti.
Certo di averLe fatto cosa gradita resto a sua disposizione per ulteriori consulti o dubbi

a href="http://www.dica33.it/Danilo_De Gregorio?esp=9079" Danilo De Gregorio /a
Casa di cura privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Specialista in Medicina estetica
Perugia (PG)


Il profilo di DANILO DE GREGORIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Chirurgia estetica



Potrebbe interessarti
Ustioni
Chirurgia estetica
29 agosto 2017
Patologie
Ustioni
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”