Mastoplastica

25 marzo 2005

Mastoplastica




07 dicembre 2004

Mastoplastica

Vorrei sapere se è pericoloso rifarsi il seno se si soffre di leggeri problemi di epilessia infantile.

Risposta del 17 dicembre 2004

Risposta a cura di:
Dott. STEFANO ANDREA KAROSCHITZ


Non vi sono complicazioni specifiche ad una mastoplastica nella condizione clinica da Lei presentata, tutt'al più delle complicanze generiche dovute alla stessa condizione. Nel senso che essendo nota l'affezione di cui Lei parla sarà cura dell'anestesista che provvederà a gestire l'anestesia chirurgica ad instaurare tutte le cure e precauzioni necessarie al caso. I drammi di cui sovente si ha nota dai Media non raramente sono dovuti a condizioni di Epilessia o pseudo Epilessia non rivelate dalla paz o sottovalutate, ma ritornando allo specifico di un intervento di chirurgia plastica, circa la mastoplastica, sia essa riduttiva che additiva, non si ha menzione di particolari controindicazioni ad uno stato clinico come quello di prima.
Cordialmente

Dott. Stefano Andrea Karoschitz
Casa di cura privata
Medico Ospedaliero
TORINO (TO)

Risposta del 16 gennaio 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARIO DALBUONO


La sua domanda è molto generica.
Dovrebbe indicare quali e quante volte assume farmaci contro l' Epilessia, se c'è attualmente.
Come si è manifestata? Come si manifesta attualmente?
Le sue risposte possono indirizzare per una risposta valida che prevalentemente, però, le potra fornire meglio un anestesista, visto che soltanto tale specialista può assumersi tale responsabilità.
Con parere affermativo di un anestesista la risposta al suo quesito sarebbe di SI'.

Dott. Mario Dalbuono
Casa di cura privata
Specialista attività privata
TRENTO (TN)

Risposta del 17 febbraio 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO CAPRETTI


Gentile Signora,
l' Epilessia infantile è una malattia neurologica, che può essere curata con dei farmaci antiepilettici che vengono somministrati per un lungo periodo della vita. La probabilità di una eventuale crisi pre o post operatoria deve essere valutata dall'anestesista in relazione del suo stato di salute. E' importante che Lei sia preparata psicologicamente all'intervento per ridurre possibili complicazioni neurologiche. Un consiglio: ne parli con il suo neurologo di fiducia. Da un punto di vista dell'intervento avviene esattamente come se Lei fosse una persona sana ; non abbia paura di affrontare il problema. Un suggerimento : si faccia operare presso una struttura Ospedaliera.
Cordiali saluti

Dott. Alberto Capretti
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)

Risposta del 25 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa FRANCESCA UGHI


Mastoplastica additiva o riduttiva? Non è pericoloso basta che l'anestesista ne sia al corrente

Dott. Ssa Francesca Ughi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva



Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
L’autostima non è solo questione di rughe
Chirurgia estetica
25 maggio 2020
Notizie e aggiornamenti
L’autostima non è solo questione di rughe
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”