Piastrine basse

19 novembre 2008

Piastrine basse




13 novembre 2008

Piastrine basse

Gentile dottore, vorrei avere delle delucidazioni su una questione: mia madre ha sostenuto gli esami del sangue e, globuli rossi e bianchi sono risultati nella norma, tranne le piastrine che sono risultate più basse (128. 000/150000); il colesterolo e i trigliceridi un pò alti e il resto tutto nella norma. Ha ripetuto gli esami per due volte sempre con lo stesso risultato. Le hanno consigliato di rifarle al più presto facendo l'esame delle piastrine "a caldo". Non so cosa voglia dire ma so per certo che il risultato è immediato. Aspetto con ansia una risposta. Cordialmente Laura P.

Risposta del 19 novembre 2008

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO CORDIANO


in alcuni soggetti il calo delle piastirne può essere causato dall'EDTA, l'anticoagulante che viene comunemente utilizzato per impedire che il sangue coagulato nelle provette coaguli;
in alcuni soggetti le cui piastrine si ammassano a causa dell' EDTA con conseguente riduzione della conta piastrinica. Si tratta di una falsa diminuzione, poichà le piastrine nel corpo sono normali. Per verificare tale condizione, si fa un prelievo con due provette, una standard con EDTA e una contenente citrato come anticoagulante, è necessario che il medico specifichi il dubbio nella richiesta). Se il numero delle piastrine è basso nella provetta standard e normale nella provetta con citrato (che no causa aggregati piastrinici), la diagnosi di pseudopiastrinopenia da EDTA è fatta e il paziente deve segnalare questo problema ogni volta che dovrà fare l'emocromo. Se, al contrario, il numero delle piastrine non cambia nei due prelievi, bisogna individuare altre cause della piastrinopenia. L'alternativa delle due provette è fare l'emocromo a caldo, cioè subito dopo aver fatto il prelievo, ma è un meodo meno preciso del primo.

Dott. Vincenzo Cordiano
Medico Ospedaliero
Specialista in Ematologia
Specialista in Medicina interna
VALDAGNO (VI)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube