Prime volte e ciclo in ritardo

31 luglio 2019

Prime volte e ciclo in ritardo





21 luglio 2019

Prime volte e ciclo in ritardo

Ho 25 anni ed un mese fa (il 13 giugno) ho avuto la mia prima volta con un ragazzo. Premetto che poche ore prima avevo avuto delle macchie da ciclo ma data la mia inesperienza ho pensato non fosse un problema. Il rapporto è avvenuto sia con che senza preservativo lui però è venuto fuori. Subito dopo il ciclo è sparito per poi riprende il 15 con forti dolori. La notte fra il 16 e il 17 ho avuto un altro rapporto con preservativo che però si è sfilato ed io inesperta l'ho scoperto il 17 sera parlando con lui perché non mi ero accorta di nulla. Presa dall' ansia sono corsa in consultorio ed in seguito ho preso la pillola del giorno dopo. Sentendomi sicura successivamente ho avuto altri rapporti. Da precisare che le prime 2 volte dopo il rapporto avevo dei bruciori intimo e difficoltà a fare pipì sintomi che sono andati via in 2 o 3 giorni. Sintomi che ho collegato al fatto che fosse per me una situazione nuova.
A luglio al mio terzo giorno di ritardo ho eseguito un test di gravidanza con risultato negativo. All' ottavo giorno di ritardo ho eseguito due nuovi test entrambi negativi. Oggi sono al decimo giorno di ritardo, ho dolori al basso ventre, mi sento la pancia gonfia ed ho altri sintomi della fase premestruale, come brividi di freddo, nausea mattutina, dolori di schiena e dolori al fianco sinistro. Il ciclo però continua a non arrivare. Da cosa può essere dovuto? Sono una studentessa fuori sede ed oltre al consultorio di questa città non so a chi rivolgermi. Loro mi hanno detto di aspettare ancora un po' poiché potrebbe essere in ritardo dovuto all' assunzione della pillola del giorno dopo. Cosa posso fare?
Ho davvero molta paura di una gravidanza indesiderata. Posso star tranquilla?
Mi scuso per il lunghissimo messaggio ma sono davvero disperata.

Risposta del 31 luglio 2019

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE SCOTI


Sospetto un forte disturbo da somatizzazione. Credo sia necessaria una valutazione psichiatrica. La signora dove vive ? Giuseppe Scoti

GIUSEPPE SCOTI
Universitario
Medicina Territoriale
Specialista in Psichiatria
Montalto Uffugo (CS)

Ultime risposte di Sessualità

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
AIDS e infezione da HIV
02 maggio 2019
Patologie mediche
AIDS e infezione da HIV