Rughe: con quali trattamenti e metodologie si migliora?

25 marzo 2005

Rughe: con quali trattamenti e metodologie si migliora?




01 marzo 2005

Rughe: con quali trattamenti e metodologie si migliora?

Ho quasi 35 anni, una pelle non troppo chiara. Fino a un anno fa sembrava fossi ancora una ragazzina, oggi sento anche al tatto un assottigliamento della pelle, ed è come se l'espressione fosse sofferente, intristita (sto esagerando. . . Ma è per spiegarmi). In particolare le "pieghe d'espressione" attorno alla bocca sono più profonde. . Allora mi chiedo: quanti e quali sono gli interventi possibili per far rifiorire il viso? Sono propensa a rimedi "soft". E quali sono i costi di ciascuno? Non mi fido dei grossi centri di medicina estetica, preferirei poter avere fiducia in un solo medico che mi consigli passo dopo passo.

Risposta del 05 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. RICCARDO LUCCHESI


Gentile Lettrice,

come lei sta osservando personalmente, uno degli segni piu' evidenti e significativi del passaggio del tempo sul nostro corpo e' la perdita di volume e di turgore, l'assottigliamento.
La formazione di rughe piu' o meno profonde e' quindi determinata piu' da una diminuzione del volume sottostante che da un vero eccesso di pelle, esattamente come avviene in una mela avvizzita.
Partendo da questo concetto, le tecniche piu' moderne tendono alla correzione dei segni dell'invecchiamento non piu' "stirando" la cute, quanto "riempendola". Le singole rughe potranno quindi essere trattate con i classici filler (ac. jaluronico, filo di Goretex ecc); il volto nel suo insieme potra' recuperare i volumi utilizzando il proprio grasso prelevato con sottili cannule altrove.

Dott. riccardo lucchesi
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Risposta del 21 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO CAPRETTI


Gentile Signora,
il suo problema si chiama invecchiamento del viso, gli anglosassoni lo chiamano "aging face".
Oggi la medicina estetica ha fatto passi da gigante, i biomateriali disponibili per la correzione di questi problemi sono particolarmente efficaci, in termine medico si chiamano fillers. Non hanno necessità di effettuare prove di allergie come il " vecchio collagene bovino", sono altamente biocompatibili, non tossici e hanno per la maggior parte una componente di acido ialuronico. Questa molecola insieme al collagene costituiscono la sostanza fondamentale della nostra pelle : sono sintetizzati in laboratorio e a secondo delle molecole aggregganti hanno durata diversa. Vi sono fillers temporanei, semipermanenti e permanenti, i costi variano da un minimo di 300 Euro a fiale sino a 600-700 Euro. Una metologia complementare sono i rivitalizzanti sostenze che vengono iniettate sul viso sottocute e hanno lo scopo di prevenire l'invecchiamento. Costi ? Circa 120-150 Euro a seduta.
Spero di essere stato esauriente, se avesse dei dubbi o delle perplessità mi contatti,
Cordiali saluti
Dr. A. M. Capretti

Dott. Alberto Capretti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
MILANO (MI)

Risposta del 22 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. STEFANO BISAZZA


Personalmente utilizzo fillers riassorbibili, un metodo ripetibile che in genere le mie pazienti gradiscono. Costi per fiala 300 euro.
Cordiali saluti
DrStefano Bisazza
Medico Esperto, Ospedale di Vicenza, Reparto di Ch. Plastica

Dott. Stefano Bisazza
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
CREAZZO (VI)

Risposta del 25 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa FRANCESCA UGHI


LIPOSTRUTTURA, ma sono cose per cui non bastano 3 o 4 ore per spiegare l'intervento.

Dott. Ssa Francesca Ughi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva



Ultime risposte di Chirurgia estetica

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
L’autostima non è solo questione di rughe
Chirurgia estetica
25 maggio 2020
Notizie e aggiornamenti
L’autostima non è solo questione di rughe
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”