Colite ulcerosa e malattia di Crohn: arriva un nuovo anticorpo per la terapia

05 settembre 2013
Aggiornamenti e focus

Colite ulcerosa e malattia di Crohn: arriva un nuovo anticorpo per la terapia


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Negli ultimi dieci anni i casi di malattie infiammatorie intestinali in Italia sono aumentati di circa venti volte: sono oggi circa 200mila i malati, mentre nel mondo sono colpite più di quattro milioni di persone.

Patologie come la colite ulcerosa (che colpisce il colon e il retto) e la malattia di Crohn (che può colpire tutto il canale alimentare, dalla bocca fino al retto e all'ano, anche se si localizza prevalentemente a livello ileo-colico, nell'ultima parte dell'intestino tenue) sono in realtà malattie di cui non si conoscono le cause e che pregiudicano gravemente la vita sociale.

Il meccanismo che le induce vede protagonisti i globuli bianchi che entrano in modo disordinato nella parete intestinale, scatenando un'infiammazione: bloccare questo processo significa bloccare la malattia. Partendo da questo presupposto, uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha dimostrato l'efficacia di un anticorpomonoclonale (anti-alfa4 beta7).

«I globuli bianchi» spiega Silvio Danese, fra gli autori dello studio, responsabile del Centro di Ricerca per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali di Humanitas, «sono cellule del sangue che svolgono un ruolo molto importante all'interno del nostro corpo: sono infatti deputati a pattugliare l'organismo alla ricerca di eventuali agenti patogeni, fronteggiarli e ripararne i danni». E lo studio ha dimostrato che l'anticorpo monoclonale spinge i globuli bianchi verso l'intestino dove svolgono la loro funzione in modo efficace contro le malattie infiammatorie.

Per il trattamento è necessario rivolgersi a un centro specializzato. L'interdisciplinarietà è infatti un fattore determinante: il confronto tra chirurgo e gastroenterologo consente di utilizzare al meglio tutte le armi a disposizione di entrambi gli specialisti. Al Centro di Ricerca per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali di Humanitas è attivo l'Ambulatorio Multidisciplinare Medico Chirurgico con gastroenterologo e chirurgo specializzati che congiuntamente visitano il paziente e consentono di curare con maggiore efficacia i pazienti, eliminando inutili corto-circuiti informativi fra specialisti.

Tags:

Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa