Taglio netto alle calorie nelle bibite entro il 2025

07 ottobre 2014
News

Taglio netto alle calorie nelle bibite entro il 2025


bibite calorie

Gli esperti lo ripetono da tempo: le bevande zuccherate sono tra le principali responsabili dell'epidemia di sovrappeso e obesità del mondo occidentale e di tanti altri problemi di salute ad esse correlate. E chi meglio dei produttori delle principali bibite oggi sul mercato può dare una mano alla lotta contro queste malattie del benessere? Ecco allora la proposta e l'impegno assunto dalla American Beverage Association - della quale fanno parte Coca-Cola Co, PepsiCo Inc e Dr Pepper Snapple Group Inc - arrivati nel corso dell'incontro annuale della Clinton Global Initiative da poco svoltosi a New York.

L'obiettivo è ridurre del 20 per cento entro il 2025 le calorie delle bevande zuccherate, traguardo che i colossi a stelle e strisce contano di raggiungere con l'offerta di bibite a ridotto contenuto calorico, come le già note versioni "light" o "zero", o della decisamente più salutare acqua. Ma si punta anche su programmi di educazione della comunità per indurre le persone a ridurre le calorie introdotte bevendo.

«Senza questo impegno non è possibile mantenere i buoni risultati ottenuti finora» dice Susan Neely, presidente della American Beverage Association, annunciando che sarà una persona esterna a valutare il rispetto degli impegni presi da oggi e per i prossimi 10 anni. Non resta quindi che aspettare di vedere i risultati di questo taglio netto alle calorie, strategia non nuova per gli statunitensi. Già nel 2010 infatti 16 dei maggiori produttori Usa di cibo e bevande avevano assunto un impegno simile con l'obiettivo di ridurre l'obesità.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube