Orticaria

29 agosto 2017

Orticaria



Definizione


Eruzione cutanea caratterizzata da prurito intenso e comparsa di piccole chiazze rosse leggermente rilevate (pomfi). L'orticaria è una manifestazione allergica, cioè è dovuta ad una risposta inadeguata dal sistema immunitario verso sostanze normalmente innocue. Di solito è temporanea ma in alcuni soggetti può presentarsi in forma cronica.

Cause


Fra i possibili fattori scatenanti di un attacco di orticaria vi sono: farmaci, punture di insetti, alimenti (specie uova, crostacei, frutta secca e fragole), infezioni o il contatto con sostanze irritanti. In molti casi, non si riesce a identificare una causa scatenante.

Sintomi

L'orticaria esordisce generalmente con prurito intenso, che insorge dopo poco tempo dal contatto con il fattore scatenante, seguito dalla comparsa dei pomfi. Questi possono essere di piccole dimensioni o assumere l'aspetto di zone eritematose ad anello, con una parte centrale più chiara. Generalmente, i sintomi scompaiono spontaneamente, lasciando una cute normale.

Diagnosi

Per verificare se l'orticaria è di origine allergica, si possono eseguire i test allergologici (prick test, dosaggio delle immunoglobuline IgE, esame RAST), utili anche per individuare gli agenti che causano allergia (allergene).

Cure

Normalmente, non è necessaria alcuna terapia e la sintomatologia scompare spontaneamente nel giro di poche ore. Un antistaminico può essere utile per alleviare i sintomi. Farmaci corticosteroidei per via orale vengono utilizzati solo nei casi gravi.


Cure complementari

Il mirtillo nero migliora la circolazione sanguigna limitando gli effetti dell'istamina, responsabile delle reazioni allergiche.

Alimentazione

È importante identificare ed eliminare i cibi che provocano la reazione allergica e in generale tutti i prodotti che contengono conservanti e additivi.


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Pelle in gravidanza: consigli in otto punti
Pelle
10 novembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Pelle in gravidanza: consigli in otto punti
Pelle atopica nei bambini: cosa c’è da sapere
Pelle
03 novembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Pelle atopica nei bambini: cosa c’è da sapere
L'esperto risponde