Buccalin

29 maggio 2020

Buccalin




Buccalin è un farmaco a base di Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae, appartenente al gruppo terapeutico Vaccini batterici. E' commercializzato in Italia da LABORATORIO FARMACEUTICO S.I.T. S.r.l. . Specialità Igienico Terapeutiche.


Confezioni e formulazioni di Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae) e perchè si usa


Adulti:
Profilassi delle infezioni ricorrenti delle vie respiratorie (respiratory tract infections, RTI) negli adulti.
Bambini:
Profilassi delle infezioni ricorrenti delle vie aeree superiori (respiratory tract infections, RTI) nei bambini da 2 anni di età.



Come usare Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti

1 compressa il primo giorno, 2 compresse il secondo giorno e 4 compresse il terzo giorno.

Popolazione pediatrica

Bambini di età superiore ai 2 anni

1 compressa il primo e il secondo giorno e 2 compresse il terzo giorno.

Modo di somministrazione

Buccalin deve essere assunto al mattino a digiuno.

Per una protezione ottimale, la somministrazione dovrebbe essere ripetuta ogni 30 – 40 giorni, per un massimo di tre cicli.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae)


  • Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
  • Malattie autoimmuni.
  • Infezioni intestinali acute.



Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non ci sono dati relativi all'uso di Buccalin in donne in gravidanza pertanto come misura precauzionale è da evitare l'uso di Buccalin.

Allattamento

Per quanto riguarda l'allattamento al seno, non essendo stati eseguiti studi specifici e non essendoci dati disponibili, a scopo precauzionale, è da evitare l'uso di Buccalin durante l'allattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Buccalin (Streptococco pneumoniae I, II, III + Streptococco agalactiae + Stafilococco aureo + Haemophilus influenzae)


Le reazioni di seguito riportate sono indicate in ordine di frequenza decrescente di comparsa: molto comune (≥1/10), comune (≥1/100, <1/10), non comune (≥1/1.000, <1/100), raro (≥1/10.000, <1/1.000), molto raro (<1/10.000); non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

Patologie del sistema emolinfopoietico

  •  Non nota: trombocitopenia
Patologie del sistema nervoso

  • Non nota: cefalea
Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

  • Non nota: tosse, dispnea, raffreddore
Patologie gastrointestinali

  • Non nota: dolori addominali, diarrea, nausea, flatulenza, costipazione, disturbi gastrici, dolori dell'addome alto, stomatite
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

  • Non nota: eruzioni cutanee, allergia, prurito esteso, edema alle mani
Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo

  • Non nota: artralgia
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

  • Non nota: sintomi simil-influenzali, astenia, senso di affaticamento, febbre
Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube