Canfora Zeta

11 maggio 2021

Canfora Zeta


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Canfora Zeta (D-canfora)


Canfora Zeta è un farmaco a base di D-canfora, appartenente al gruppo terapeutico Antinfiammatori. E' commercializzato in Italia da Zeta Farmaceutici S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Canfora Zeta disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Canfora Zeta disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Canfora Zeta e perchè si usa


Come rubefacente e analgesico, è indicata nel trattamento di nevralgie leggere, dolori articolari e muscolari, gotta, irritazioni e pruriti cutanei.

Come antisettico, è indicata nel trattamento di ulcere torpide, erisipela e gangrena nosocomiale.

Indicazioni: come usare Canfora Zeta, posologia, dosi e modo d'uso


La soluzione si applica localmente con leggero massaggio, frizionando per 3-5 minuti la zona interessata.

Si raccomanda di non superare la dose massima giornaliera di 0,60 g (corrispondenti a 6 g).

Il medicinale non deve essere ingerito.

La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Popolazione pediatrica

Canfora Zeta è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3).

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Canfora Zeta


  • ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.
    Canfora Zeta 10% soluzione cutanea oleosa contiene olio di arachidi: non utilizzare in caso di ipersensibilità;
  • cute lesa;
  • bambini fino a 30 mesi di età;
  • bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili.

Canfora Zeta può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Non vi sono o sono disponibili in numero limitato i dati relativi all'uso di canfora in donne in gravidanza.

Canfora Zeta non è raccomandato durante la gravidanza e in donne in età fertile che non usano misure contraccettive.

Allattamento

Vi sono informazioni insufficienti sull'escrezione di canfora nel latte materno.

Canfora Zeta non deve essere utilizzato durante l'allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Canfora Zeta


Di seguito sono riportati gli effetti indesiderati di canfora, organizzati secondo la classificazione per sistemi e organi MedDRA. Non sono disponibili dati sufficienti per stabilire la frequenza dei singoli effetti elencati.

Patologie del sistema nervoso

Delirio, depressione del Sistema Nervoso Centrale, coma, convulsioni epilettiche, cefalea, vertigini, shock (raro).

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche

Asma, insufficienza respiratoria, shock (raro).

Patologie gastrointestinali

Pirosi, dolore epigastrico, vomito, nausea.

Patologie renali e urinarie

Anuria.

Disturbi del sistema immunitario

Asma, orticaria, eritema.

Popolazione pediatrica

A causa della presenza di canfora e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate può presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
AIFA: attenzione agli acquisti online di farmaci
Farmaci e cure
19 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
AIFA: attenzione agli acquisti online di farmaci
Gestione domiciliare Covid, dalla profilassi alle terapie
Farmaci e cure
31 marzo 2021
Speciale Coronavirus
Gestione domiciliare Covid, dalla profilassi alle terapie